Interramento della linea Triggiano-Capurso, sopralluogo al cantiere

Nota dell’assessore alle infrastrutture e Mobilità, Giovanni Giannini:
“Oggi sopralluogo al cantiere di Capurso delle Ferrovie Sud Est dove sono in corso i lavori per l’interramento di 3,8 km della tratta Triggiano-Capurso e delle relative stazioni. Tali interventi consentiranno di eliminare nove passaggi a livello, aumentando i livelli di sicurezza della circolazione ferroviaria, e di ridurre le problematiche legate alla viabilità e alla congestione del traffico, grazie alla ricucitura del tessuto urbano dei due comuni. Valore aggiunto per le due comunità saranno la pista ciclo-pedonale che sostituirà i binari in superficie e le stazioni interrate.
“Questi interventi rappresentano solo alcuni dei numerosi lavori in corso sulla linea Bari-Conversano-Putignano, per un investimento complessivo di 195 milioni. Per consentire una maggiore rapidità dei lavori e ridurre i disagi per l’utenza, la tratta Mungivacca-Putignano è stata interrotta dallo scorso giugno, garantendo ai viaggiatori oltre 90 corse al giorno di autobus sostitutivi. La linea riaprirà a fine 2020, mentre si stima di completare tutti gli interventi entro il 2022. A questa data la Linea 1 Bari-Putignano (via Conversano) sarà elettrificata, tutti i 45 km di binario verranno rinnovati e adeguati agli standard di sicurezza RFI, sarà realizzato il raddoppio del binario nei 10 km tra Mungivacca e Noicattaro, verranno adeguati gli impianti di segnalamento e di sicurezza e automazione dei passaggi
a livello. Tutto questo permetterà di ridurre i tempi di percorrenza tra Bari e Putignano del 35% (dagli attuali 82 minuti a 50 minuti) e di aumentare i posti disponibili per i viaggiatori sui nuovi convogli elettrici.
“Regione e FSE confermano l’impegno per un servizio TPL moderno ed efficiente, nel rispetto del diritto dell’utenza di viaggiare in sicurezza e con livelli di comfort ottimali, e all’insegna della sostenibilità ambientale grazie all’eliminazione dei treni diesel e a una sicura riduzione della congestione sulle strade.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *