Ippolito Chiarello porta in scena lo spettacolo ‘Fanculopensiero Stanza 510’ al teatro di Massafra

Fanculopensiero - Stanza 510Sensibilizzare le coscienze al tema dei senzatetto e contribuire alla raccolta fondi per lo sportello Avvocatodistrada di Taranto. Queste le finalità dell’iniziativa in programma a Massafra sabato 30 novembre, organizzata da “Nessunoescluso” onlus, associazione tarantina per la tutela dei diritti degli emarginati – nell’ambito del progetto “Diritti a sud”, promosso da Avvocatodistrada di Bologna, e sostenuto dalla Fondazione con il Sud- e dalla Residenza Teatrale di Massafra (Teatro delle Forche).

Alle ore 21, nel Teatro comunale in Piazza Garibaldi, l’attore Ippolito Chiarello, ideatore e promotore del movimento internazionale del barbonaggio teatrale, porterà in scena lo spettacolo “Fanculopensiero Stanza 510” (compagnia Nasca Teatri di Terra). Ippolito si propone quale testimonial dello sportello tarantino di Avvocatodistrada e dell’intero progetto nazionale, volto a rafforzare e creare sportelli di assistenza legale gratuita per i senza fissa dimora e le categorie di soggetti svantaggiati.

Liberamente ispirato al romanzo “Fanculopensiero” di Maksim Cristan, lo spettacolo nasce dal desiderio di parlare del disagio cui ci si trova a far fronte quando ci sembra di aver perso la capacità di distinguere ciò che si desidera essere e si vuole fare, da ciò che si fa per imposizione o per una incapacità di dire i giusti no. È una sorta di imbuto in cui ci si sveglia una mattina e ci si accorge che “no”, così come è la nostra vita non ci corrisponde più. Le strategie per uscire dall’imbuto sono molte, non ultima lo stringere i denti ed andare avanti aspettando che passi. Ma cosa accade se questo “pensiero” non basta più, se si vuole agire, se si vuole pronunciare il fatidico “fanculo” e provare a “mettere in scena” un’altra vita possibile?

Uno spettacolo che ha il sapore di un esperimento sull’anima, con tratti di commedia e con punte di amarezza e sofferenza e che può esistere grazie alla grande prova di attore di Ippolito Chiarello. Drammaturgia Michele Santeramo, regia Simona Gonella, spazio e luci Vincent Longuemare.

Il programma della serata: ore 18.30, in Piazza Vittorio Emanuele, spettacolo teatrale a pezzi di e con Ippolito Chiarello; ore 20.30, nel Teatro comunale, presentazione dell’associazione “Nessunoescluso” onlus – punto di riferimento importante per tutte le categorie sociali deboli, affinché essi possano trovare soluzioni alle problematiche di tipo assistenziale e legale. A seguire, spettacolo “Fanculopensiero Stanza 510”.

La performance teatrale rientra nella rassegna di teatro contemporaneo “LégamInTeatro” della stagione 2013/2014 realizzata dal Teatro delle Forche nell’ambito dell’intervento “Innovazione nella rete delle Residenze Teatrali”, cofinanziato dal FESR PO PUGLIA 2007/2013, Asse IV – Azione 4.3.2, affidato dalla Regione Puglia al Teatro Pubblico Pugliese.

Il costo del biglietto intero è di 10 euro, ridotto 8 euro (over 65, under 25 e possessori di Agis Card). La LégamInTeatro Card consente la visione di 10 spettacoli a scelta della rassegna di teatro contemporaneo (al costo di 70 euro) o di 5 spettacoli (al costo di 40 euro). Info e prenotazioni: tel 0998801932 / 3497148766; www.teatrodelleforche.com; info@teatrodelleforche.com; nessunoesclusotaranto.wordpress.com.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *