“ITAca – storie d’Italia” farà tappa a Matera

Farà tappa a Matera, presso le sede dell’associazione fotografica “Foto Club Matera”, in via Lucana, i giorni 3, 4 e 5 giugno prossimi, l’evento nazionale itinerante denominato “ITAca – storie d’Italia”, organizzato dalla Fiaf (federazione italiana Associazioni fotografiche). A comunicarlo è il presidente Claudio Bernardi. In dettaglio, il giorno 3 giugno, per la serata con l’autore, sarà ospite del “Foto Club Matera” il fotografo marchigiano Giovanni Marrozzini, autore Fiaf dell’anno 2011. Alle ore 20.30, presso il Centro di Educazione ambientale, in jazzo Gattini, con ingresso gratuito, saranno proiettati i migliori lavori di Marrozzini, realizzati negli ultimi cinque anni in Etiopia, Zambia, Camerun, Argentina, Israele/Territori palestinesi, Paraguay, Albania. A fine lavori, chi vorrà, potrà trattenersi, attraverso un’iscrizione, per gustare prodotti tipici locali e potrà iscriversi al workshop dei giorni 4 e 5 giugno, tenuto dal fotografo marchigiano. Il laboratorio affronterà i diversi modi del raccontare attraverso le immagini: dal reportage descrittivo alla storia fortemente interpretata. Lo scopo è quello di esercitare ognuna delle possibili modalità narrative per individuare la capacità e la necessità di comunicare, specifica di ogni partecipante. Il docente guiderà allo studio e all’esercizio della struttura narrativa, aiutando i partecipanti a comprendere la loro specificità fotografica. La presenza del fotografo professionista indirizzerà i partecipanti al progetto nello spirito della narrazione, per riconoscere quegli aspetti del territorio e delle persone che meglio descrivono la realtà sociale e storia della contemporaneità. La particolarità di questo incontro, che lo rende unico, sta nel fatto che il workshop durerà fino al completamento dei lavori di ogni parteci-pante. Questi verranno seguiti dal docente e da una commissione di esperti fino alla realizzazione dell’opera finale. Giovanni Marrozzini è un giovane rappresentante del reportage di approfondimen-to contemporaneo, il quale trae la sua scelta di vita da una profonda consapevolezza del valore co-municativo della fotografia. Il suo essere fotografo, oggi, concretizza una singolare evoluzione per-sonale davvero determinata dal… destino.

Vito Sacco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *