Italia e Israele a confronto sui servizi socio-educativi nell’area del Mediterraneo

Italia e Israele a confronto sull’organizzazione e la gestione dei servizi sociali con particolare attenzione alla tutela dell’infanzia. Avverrà nel corso del Convegno intitolato “Quale il contributo dei servizi socio-educativi all’innovazione del welfare nell’area del Mediterraneo?”, curato ed organizzato dalla  Fondazione Zancan e dalla Associazione di Promozione Sociale “Carmela Giordano”, con il patrocinio dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Puglia e della Fondazione FIRSS. L’evento è in programma lunedì 6 febbraio presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Bari, a partire dalle ore 9,30.
Il Convegno rientra nel progetto di scambi internazionali dell’Istituto Haruv di Gerusalemme. L’obiettivo è di incentivare la collaborazione tra università, centri di studio, aziende sanitari locali, enti locali e ONG, per la promozione di una condivisione delle conoscenze e delle competenze in materia di sviluppo di servizi,  politiche sociali e politiche socio-sanitarie per bambini disabili, maltrattati e vittime di abuso.
Haruv, dal 2016, promuove un confronto con le realtà del Mediterraneo tra cui l’Italia ed in particolare la Puglia. Il progetto prevede momenti di scambio di esperienze in aula e nei Servizi del territorio. Una delegazione italiana composta da assistenti sociali, anche Consigliere dell’Ordine, è stata in Israele nel gennaio 2016. Nel corso della prossima settimana, invece, una delegazione di operatori israeliani visiterà diverse strutture pugliesi che operano nel settore dei servizi sociali dedicati ai bambini.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *