Itas di Villa d’Agri, prima presentazione della guida ai prodotti fitosanitari

Utilizzo sostenibile della chimica e protezione delle colture agrarie. Inizia venerdì 10 marzo prossimo alle ore 11 dall’Itas “R. Scotellaro” di Villa d’Agri-Marsicovetere il tour di presentazione negli Istituti agrari lucani della nuova guida ai prodotti fitosanitari elaborata dall’Ufficio fitosanitario regionale.
L’attività, concordata dal Dipartimento politiche agricole con i dirigenti scolastici degli istituti agrari mira a costruire una nuova e proficua relazione tra Regione Basilicata e mondo della scuola sia nell’ambito delle attività didattiche sia nella riqualificazione e nel rilancio degli Istituti. Alla presentazione del 10 marzo a Villa d’Agri parteciperanno le IV e le V classi dell’Itas, professionisti, amministratori e operatori del settore primario. Dopo il saluto del dirigente scolastico, Maria Giano e del sindaco di Marsicovetere, Sergio Cantiani, interverranno gli estensori della guida Ermanno Pennacchio, Antonietta Altieri, Carmine Cocca e Filippo Radogna. Ognuno inquadrerà una parte della pubblicazione: dai metodi di lotta alle patologie e ai parassiti animali, alle nozioni basilari sul corretto utilizzo dei prodotti, alla nuova legislazione europea e italiana. I lavori saranno conclusi dall’assessore Luca Braia.
“La Regione Basilicata, tramite l’Ufficio fitosanitario – evidenzia l’assessore Braia nella prefazione del manuale- ha avviato un’intensa formazione rivolta agli operatori professionali, ai consulenti e ai rivenditori finalizzata al rilascio dei certificati di abilitazione, meglio conosciuti come “patentini” fitosanitari. La formazione e l’aggiornamento degli operatori del comparto agricolo, che oggi più che mai devono essere professionalmente preparati, attenti all’ambiente e alla sicurezza personale oltre che alimentare, sono un obiettivo che proveremo a raggiungere con tutte le azioni possibili che continueremo a mettere in campo. Attraverso questa guida intendiamo fornire e divulgare i concetti di base affinché, chi opera in agricoltura, come pure  nel settore ambientale, abbia un preciso quadro normativo, tecnico e informativo per utilizzare correttamente i prodotti fitosanitari”.
Dopo la tappa di Villa D’Agri il 29 marzo sarà la volta dell’Istituto professionale agrario e per l’ambiente di Garaguso Scalo, mentre ai primi di aprile l’incontro sarà ospitato dall’Istituto tecnico agrario “G. Solimene” di Lavello.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *