La Basilicata è pronta per la ripartenza?: Il 2° webinar lucano aperto al pubblico di Sanità Futura

SIAMO PRONTI PER LA RIAPERTURA DELLE ATTIVITÀ?

QUALI SONO LE CRITICITÀ?

Sabato 18 Aprile – Ore 17.30

L’argomento del secondo webinar è tutt’altro che scontato e sicuramente il più discusso: la cosiddetta fase 2 di ripartenza, sia pure graduale.

Ne parleremo con esperti, ricercatori, rappresentanti istituzionali, imprenditori e docenti, ma soprattutto ne parleremo fra di noi lucani senza filtri nè formalità e soprattutto senza pubblicità.

Durante il webinar potrete porre domande, a questi e a molti altri quesiti, e partecipare al secondo evento “open” sugli effetti del Coronavirus in Basilicata.

I RELATORI:

Dottoressa Vincenza Colonna, Genetista, ricercatrice presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche dove dirige il laboratorio di Genetica di Popolazioni dell’Istituto di Genetica e Biofisica. È attivamente impegnata nel training in bioinformatica per life scientists.

Antonio De Fata, Imprenditore del settore tessile, Presidente del Distretto della Corsetteria di Lavello.

Prof. Ing. Giuseppe Carbone, Professore Ordinario di Meccanica Applicata alle Macchine, Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management del Politecnico di Bari.

Dottoressa Tiziana Ranieri, Direttore Commerciale Dedalus Heathcare Systems Group  – 1° operatore in Europa nei sistemi informativi diagnostici ospedalieri ed uno dei maggiori player internazionali nell’ICT sanitario.

Dr. Ernesto Esposito, Dirigente generale del Dipartimento Salute della Regione Basilicata, epidemiologo e capo della Task Force per l’emergenza Coronavirus in Basilicata.

Michele Cataldi, presidente di Sanità Futura, associazione delle strutture sanitarie e dei pazienti, Responsabile di Polimedica e Villaggio Salute.

COME FACCIO A PARTECIPARE AL WEBINAR?

Il webinar verrà trasmesso in streaming sul nostro sito, sulla nostra pagina facebook e sul nostro canale youtube: https://www.sanitafutura.org/basilicata-stop-coronavirus/webinar-gratuiti-sul-coronavirus/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *