La Bawer Matera continua la sua marcia

matera-mantova 2 matera-mantovaBAWER MATERA – DINAMICA MANTOVA (25-20, 35-40, 50-57, 74-65)

ARBITRI: Nicolini A., Pepponi G., Triffiletti C.

BAWER MATERA: 5) VICO Carlos Sebastian 6, 7) IANNUZZI Antonio 20, 8) REZZANO Massimo 17, 11) MAGANZA Marco 0, 12) BOLLETTA Luca 0, 13) TOSCANO Daniele 0, 15) JONES Anthony 13, 17) CANTONE Carlo 6, 20) AUSTIN Kyle 12, coach BENEDETTO Giovanni;

DINAMICA MANTOVA: JEFFERSON 11, LAMMA 2, CLEMENTE 0, RANUZZI 6, NARDI 17, ALIBEGOVIC 0, PIGNATTI 21, ALLODI 4, LOSI 4, coach MOREA ALBERTO.

Un ottima Bawer Matera si impone, dinanzi al proprio pubblico, sulla Dinamica Mantova con il punteggio finale di 74–65.

Gli uomini di coach Benedetto, sfruttando al meglio il doppio turno di campionato casalingo, raggiungono al secondo posto in classifica, a quota 26 punti, la Mobyt Ferrara battuta dalla capolista Moncada (a quota 30 punti) ad Agrigento (81–80).

Parte forte la Dinamica Mantova che impone, da subito, il proprio ritmo alla gara. Alla meta’ del primo quarto gli uomini di coach Morea conducono, meritatamente, con il punteggio di 15–20. Grazie ad un break di 10 punti (3 triple di Rezzano) i biancazzurri riaprono la gara chiudendo in vantaggio la prima frazione di gioco sul 25–20.

All’inizio del secondo quarto la musica non cambia. L’Olimpia Matera continua a macinare punti sino a piazzare al 7’ il canestro del 31–20 (break complessivo di 16 punti). La Dinamica, trascinata da Nardi e Pignatti, rientra immediatamente in partita e conclude il primo tempo in vantaggio sul punteggio di 35–40.

Al rientro dagli spogliatoi Mantova continua a comandare la gara e consolida il vantaggio ( 43–52 al 5’). Nella restante parte della terza frazione di gioco, la Bawer non riesce a recuperare il distacco e chiude il parziale sotto di 7 punti (50–57).

Nella quarta ed ultima frazione di gioco la Bawer scende in campo totalmente rigenerata. I biancazzurri, guidati da un super Iannuzzi (in assoluto il migliore in campo con 20 punti e 19 rimbalzi), confezionano l’ennesimo quarto di gara perfetto annientando l’avversario e conquistando un importantissima vittoria imponendosi sulla Dinamica Mantova con il punteggio finale di 74–65.

All’inizio del match è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare il giornalista Renato Carpentieri, stroncato da infarto nella mattinata del 06 febbraio 2014.

Massimo Morelli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *