La Città di Pietra

Il 12, 13 e 14 Novembre 2010 – Chiesa di San Pietro Barisano – Matera
La Città di Pietra
Evento animazione per il Distretto Culturale dell’Habitat Rupestre di Basilicata
Spettacolo inserito nel VIVAVERDI MULTIKULTI 2010
Spettacoli
12 Novembre ore 21.00 prima rappresentazione
13 Novembre ore 18.00 prima replica – ore 21.00 seconda replica
14 Novembre ore 18.00 terza replica – ore 21.00 quarta replica
Prenotazioni
L’ingresso è libero ma il numero di posti disponibili per ogni spettacolo è limitato (90 posti)Si prega di prenotare la data e l’ora contattando Coop. Artezeta +39 320 5350910dal martedì alla domenica dalle h. 10.00 alle h. 14.00
La Fondazione Zètema di Matera, nell’ambito del progetto Il Distetto Culturale dell’Habitat Rupestre di Basilicata cofinanziato dalla Fondazione per il Sud, realizza in esclusiva a Matera l’evento La Città di Pietra, in coproduzione con ARTErìa Associazione d’Arte e Cultura di Matera e l’Associazione Fattore K di Roma.
La città di Pietra vuole essere un evento animazione replicabile nel tempo, quale strumento di divulgazione dei concetti culturali e antropici che esprime la città di Matera e con Essa il territorio dell’Habitat Rupestre lucano; per questo motivo l’equipe di produzione ritiene che la location di San Pietro Barisano sia la più indicata a ospitare l’evento, che prevede anche un prologo nella piazza antistante per proseguire all’interno dello splendido scenario rupestre.
L’evento La Città di Pietra rientra nelle politiche di potenziamento degli strumenti di fruizione e valorizzazione dell’inedito patrimonio culturale del Distretto dell’Habitat Rupestre della Basilicata. Lo spettacolo colmerà l’offerta culturale della città dei Sassi proponendo un evento teatrale in grado di descrivere la storia della città e del territorio rupestre, rivelando il loro secolare patrimonio culturale materiale ed immateriale, facendo riscoprire alle popolazioni che vivono nel territorio l’identità storica e sociale della civiltà rupestre, attraverso il linguaggio del teatro contemporaneo. Uno spettacolo da esportare nei teatri di tutto il mondo, per veicolare il messaggio culturale e sociale che la città offre e che proviene dalla sua secolare avventura evolutiva.

La Città di Pietra – Matera12, 13, 14 Novembre 2010 – Chiesa di San Pietro Barisano – MateraLa Città di PietraEvento animazione per il Distretto Culturale dell’Habitat Rupestre di BasilicataSpettacolo inserito nel VIVAVERDI MULTIKULTI 2010Spettacoli12 Novembre ore 21.00 prima rappresentazione13 Novembre ore 18.00 prima replica – ore 21.00 seconda replica14 Novembre ore 18.00 terza replica – ore 21.00 quarta replicaPrenotazioniL’ingresso è libero ma il numero di posti disponibili per ogni spettacolo è limitato (90 posti)Si prega di prenotare la data e l’ora contattando Coop. Artezeta +39 320 5350910dal martedì alla domenica dalle h. 10.00 alle h. 14.00
La Fondazione Zètema di Matera, nell’ambito del progetto Il Distetto Culturale dell’Habitat Rupestre di Basilicata cofinanziato dalla Fondazione per il Sud, realizza in esclusiva a Matera l’evento La Città di Pietra, in coproduzione con ARTErìa Associazione d’Arte e Cultura di Matera e l’Associazione Fattore K di Roma.
La città di Pietra vuole essere un evento animazione replicabile nel tempo, quale strumento di divulgazione dei concetti culturali e antropici che esprime la città di Matera e con Essa il territorio dell’Habitat Rupestre lucano; per questo motivo l’equipe di produzione ritiene che la location di San Pietro Barisano sia la più indicata a ospitare l’evento, che prevede anche un prologo nella piazza antistante per proseguire all’interno dello splendido scenario rupestre.
L’evento La Città di Pietra rientra nelle politiche di potenziamento degli strumenti di fruizione e valorizzazione dell’inedito patrimonio culturale del Distretto dell’Habitat Rupestre della Basilicata. Lo spettacolo colmerà l’offerta culturale della città dei Sassi proponendo un evento teatrale in grado di descrivere la storia della città e del territorio rupestre, rivelando il loro secolare patrimonio culturale materiale ed immateriale, facendo riscoprire alle popolazioni che vivono nel territorio l’identità storica e sociale della civiltà rupestre, attraverso il linguaggio del teatro contemporaneo. Uno spettacolo da esportare nei teatri di tutto il mondo, per veicolare il messaggio culturale e sociale che la città offre e che proviene dalla sua secolare avventura evolutiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *