La competitività delle piccole-medie imprese nella green economy. Seminario in Provincia a Matera

Venerdì 21 ottobre alle ore 9.30, presso la Sala della Memoria e del Ricordo della Provincia di Matera, avrà luogo il seminario dal titolo “La competitività delle piccole e medie imprese nella green economy”. “Questo incontro intende fornire alle imprese del territorio – ha evidenziato l’assessore alle Attività produttive, Angelo Garbellano – uno sguardo privilegiato sul mondo della cosiddetta economia ecologica. L’opportunità di conoscere le prospettive e gli strumenti, che oggi sono a disposizione, attraverso l’osservatorio privilegiato di quanti in Italia e in Europa si occupano del settore, può incrementare la competitività delle nostre aziende favorendone la crescita.”

Interverranno: il presidente Franco Stella, l’assessore Angelo Garbellano, il responsabile dell’ufficio Europa della Provincia di Matera Franco Di Ginosa, in collegamento da Bruxelles la dirigente ambiente della Commissione Europea Imola Bedo, il rappresentante del Comitato economico e sociale europeo (per Confindustria) Antonello Pezzini, il responsabile dell’ufficio Europa della Provincia di Milano Carmine Pacente, il responsabile dell’ufficio Europa della Provincia di Modena Giovanni Bursi.

“Creare una rete che capitalizzi tutte le informazioni disponibili per la promozione dell’economia verde – ha sottolineato il presidente Stella – rappresenta una risorsa importantissima che intendiamo mettere a valore nell’interesse di tutta la provincia. Accesso ai finanziamenti disponibili, riferimenti normativi, programmi comunitari, know how e approfondimenti utili ad accrescere la produttività in uno dei settori di maggiore rilievo. I tassi con cui sta crescendo in Italia questa visione economica, che considera l’impatto ambientale requisito fondamentale, sono ancora troppo bassi e la crescita è lenta, ma attraverso opportunità come questi diventa possibile realizzare una consistente alternativa di occupazione rispetto ai settori tradizionali.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *