La Fidas Basilicata premia i vincitori del concorso ‘Filippo Merlino’

E’ giunto alla conclusione il 1° Concorso Nazionale di Poesia e Saggistica, indetto dalla FIDAS Basilicata e dal Comando Regionale dei Carabinieri di Basilicata, in memoria del S.Ten. dei Carabinieri Filippo Merlino, caduto in un attentato a Nassyria (Iraq) il 12 novembre 2003. Numerosa e qualificata la partecipazione di studenti e appartenenti all’Arma. La cerimonia di consegna dei premi sarà effettuata all’interno della Festa dell’Arma dei Carabinieri che si svolgerà lunedì 6 giugno alle ore 11 a Potenza presso la Caserma “Base Logistica” Via Appia, 212. I vincitori delle due distinte sezioni riservate agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio nazionale e agli appartenenti all’Arma dei Carabinieri, di ogni ruolo e qualifica, in servizio ed in quiescenza, nonché ai componenti dei loro nuclei familiari, si sono distinti per gli elaborati che hanno messo in evidenza valori quali l’eroismo, il coraggio, la solidarietà, il dono, inteso in tutte le sue forme e la Pace. Riceverà il premio l’alunna Diletta Brescia dell’Istituto comprensivo “M. Ferrara” di Melfi per la Sezione Poesia riservata ai giovani. Per le Sezioni Poesia e Saggistica, riservate agli appartenenti all’arma dei Carabinieri, rispettivamente il Maresciallo Umberto Mattone di Aosta e il Maresciallo Vincenzo Autiero di Capranica Prenestina (Roma).

Le due giurie, presiedute una dal Presidente FIDAS Basilicata Paolo Ettorre (Poesia) e una dal Comandante della Compagnia dei Carabinieri Cap. Paolo Sambataro (Saggistica), hanno espresso apprezzamento la qualità degli elaborati. Il Presidente FIDAS Basilicata esprime soddisfazione per la riuscita della 1^ edizione del concorso e aggiunge: “Ringrazio vivamente l’Arma dei Carabinieri di Basilicata e il suo Comandante Gen. Di Brigata Mauro Cipolletta che ha sostenuto sin dal primo momento l’iniziativa della FIDAS, unitamente ai nostri donatori di sangue dell’Arma. La dedizione alla famiglia e al lavoro del S. Ten. Filippo Merlino meritavano un riconoscimento tangibile da parte della Comunità lucana. Continueremo a sostenere l’iniziativa per gli anni a venire nella certezza che chi opera per il bene del Paese meriti di essere ricordato. Un grazie particolare a tutti i partecipanti al concorso che hanno messo in risalto nelle loro opere, il senso del dovere e della solodarietà. A ognuno di loro sarà consegnato un attestato di partecipazione”.

L’augurio della FIDAS è che il Concorso possa servire da volano per diffondere la cultura della solidarietà e della donazione del sangue nella nostra Regione. Donare il sangue è un gesto di altruismo che più di mille parole contribuisce a mantenere vivo il ricordo di quanti hanno dedicato la propria esistenza al valore della Pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *