La Pallavolo Matera completa la rosa con talenti dell’area ed il ritorno di Granito

matteo granitoA Bologna la Pallavolo Matera ha presentato la lista completa degli atleti che comporranno il roster per la prossima stagione agonistica. Ai nomi già ufficializzati si sono aggiunti , per il comparto centrali quello di Matteo Granito, l’anno scorzo alla Virtus Potenza e protagonista due anni fa a Matera del trionfale campionato di B1 conclusosi con la promozione diretta in A2. La società del presidente Tulliani ha poi “pescato” nella vicina Altamura Giuseppe Sette, forte opposto classe 89, con diversi campionati di B1 e B2 alle spalle, giocatore che conferirà ancor più consistenza alla fase offensiva della squadra, ed il fratello minore Felice Sette, classe 1996 , talento emergente del volley pugliese, chiamato alla sua prima esperienza importante, schiacciatore ricevitore con grandi prospettive. Dalla vicina Palagianello arriva invece a Matera Giuseppe Spicolo, nel ruolo di secondo libero, altro giovane di cui si parla un gran bene.

Si sta invece completando l’iter per formalizzare l’ingaggio dei due stranieri, brasiliani provenienti entrambi dal Funvic, società che milita nella Superliga carioca, Alexsandro Dyego Oliveira Do Nascimento, opposto di 194 cm, giocatore molto tecnico e dotato di un servizio insidioso, e Luis Fernando Venceslau (196 cm), schiacciatore ricevitore, in possesso di importanti doti atletiche , entrambi classe 1989 ed alla prima esperienza estera.

Vincenzo Mastrangelo, a Bologna con la delegazione della società, al termine delle operazioni di tesseramento ha chiosato: “Mantenendo un profilo basso, posso esprimere la mia soddisfazione per il lavoro svolto dal Presidente Tulliani ed i suoi collaboratori, che nonostante la razionalizzazione dei costi ha prodotto una formazione che miscela giocatori di esperienza e giovani promettenti. Ritengo che abbiamo creato le basi per un lavoro minuzioso e proficuo, che spero potrà essere apprezzato dal nostro pubblico e che ci consentirà il raggiungimento degli obiettivi prefissati senza eccessivi patemi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *