La Polizia di Stato in azione a Matera

Diversi e dei più disparati gli interventi a cui è stato chiamato in questi giorni il personale della Polizia di Stato delle Volanti impegnato costantemente nel controllo del territorio materano. Singolare l’intervento di ieri notte, quando la pattuglia che vigilava la zona nord della città si è imbattuto lungo la strada in R.M., che invece avrebbe dovuto essere a casa. Infatti, l’uomo sta scontando gli arresti domiciliari presso l’abitazione della fidanzata. A seguito di un litigio però la ragazza lo aveva ‘sbattuto’ fuori di casa e, pertanto, era nell’impossibilità di rientrarvi per rispettare l’ordine del giudice. L’uomo è stato allora accompagnato in Questura dagli agenti, che lo hanno sottoposto nuovamente alla stessa misura ma questa volta presso la casa della madre, sempre a Matera.

Era tempo, inoltre, che venivano segnalati alcuni casi di danneggiamento alle auto in alcune zone della città. L’ultima chiamata al 113 di una signora ha permesso nella sera di ieri in questa via Protospata di individuare il “colpevole” di almeno tre danneggiamenti ad auto parcheggiate in quella via del centro. La donna riferiva di aver visto, al momento di andare a riprendere il mezzo, un uomo che con un mazzo di chiavi ne graffiava la carrozzeria. L’uomo è stato individuato dai poliziotti in un anziano signore di 80 anni che ha giustificato il gesto con il fastidio che gli procuravano le macchine davanti al proprio portone, ma non per questo ha evitato la denuncia per danneggiamento.

Per danneggiamento è stato denunciato anche un giovane sorpreso a scrivere “ti amo” su un muro del centro: sarà romantico ma è pur sempre un reato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *