La Procura di Lecce apre fascicolo d’inchiesta sulle Ferrovie Sud-Est

La Procura della Repubblica di Lecce ha aperto un’inchiesta sulle Ferrovie del Sud Est (Fse) iscrivendo nel registro degli indagati il presidente del consiglio di amministrazione della società e già commissario della stessa, Andrea Viero, con l’ipotesi di reato di violazione delle norme di sicurezza sui luoghi di lavoro. Si tratterebbe di un atto dovuto dopo un esposto presentato nel luglio scorso da una turista milanese, denuncia che ha dato origine all’inchiesta. Secondo quanto riportato dal giornale, la turista denunciò il conducente di un pullman delle Fse perché si rifiutò di salire sul mezzo a causa delle condizioni di estremo disagio a cui era costretto a lavorare, ritardando così la partenza.
Le Ferrovie del Sud Est gestiscono 474 chilometri di linee, collegando tra loro Bari, Taranto e Lecce. Gli accertamenti, con tutta probabilità, riguarderanno tutto il sistema di trasporto gestito dalla società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *