La proposta di Gioventù Nazionale Basilicata sulla sicurezza sempre più attuale dopo i recenti fatti di cronaca

Lo scorso Febbraio Fratelli d’Italia, con il supporto del movimento giovanile e per tramite del consigliere regionale Gianni Rosa, presentano una proposta di legge sul tema della sicurezza pubblica. La legge, con il fine di riempire un vero e proprio vuoto legislativo regionale, pone al centro il cittadino e la sua sicurezza e prevede interventi di diversa portata. Già all’epoca, accogliendo gli umori delle persone, decidemmo di concentrare un’intera sezione della proposta legislativa ad interventi di prevenzione e contrasto all’abuso e tutela di soggetti deboli in strutture sia pubbliche che private, tra questi soggetti, oltre che gli anziani, ci sono sicuramente i nostri bambini. I recenti fatti di cronaca ci mostrano, nostro malgrado, che neanche il nostro territorio è immune da episodi di violenza su minori in luoghi in cui, al contrario, dovrebbe essere garantita ai massimi livelli la loro incolumità. La soluzione della videosorveglianza da noi proposta, anche se può risultare spiacevole, pare ad oggi essere l’unica via di controllo affinché tali aberrazioni non si verifichino più, per prevenire danni gravissimi alla salute psico fisica dei bimbi, per punire chi le commette ed, anche, per salvaguardare i tanti operatori che svolgono con professionalità ed amore il proprio lavoro. La proposta, approvata in quarta commissione, spetta ora di essere esaminata in seconda e poi, ci auguriamo, in consiglio regionale. A nome dei tanti cittadini preoccupati e terrorizzati per questo problema sociale non si può che sollecitare più che mai le istituzioni ad essere sensibili al tema approvando la legge e superando qualsiasi muro politico.

Rossana Mignoli – Gioventù Nazionale Basilicata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *