La Provincia di Matera preoccupata per l’aeroporto di Salerno

Ancora una volta la volontà di ampliare gli orizzonti finisce per affossare questo territorio. Il presidente della Provincia di Matera Franco Stella e l’assessore alle Reti e Infrastrutture strategiche Angelo Garbellano, solidali con il sindaco di Pisticci Di Trani, esternano le proprie ansie al presidente De Filippo rispetto alla intenzione della Regione di investire nell’aeroporto salernitano.

“Leggiamo con preoccupazione, tra l’altro compiutamente espressa dal sindaco di Pisticci Vito Di Trani, la volontà della Regione di investire nell’aeroporto “Costa d’Amalfi” di Pontecagnano. Una prospettiva che definisce una intenzione che, per quanto “attenta e rigorosa”, esiste e dunque è reale. Ma, a questo punto, – si legge nella nota – ci chiediamo come un proposito del genere si possa conciliare con la struttura di Pisticci per la quale la stessa Regione Basilicata ha già stanziato 8 milioni di euro. Un investimento importante che si potrà realizzare solo a completamento della caratterizzazione ambientale dell’area; problema sul quale proprio questa Provincia era intervenuta, sollecitando la Regione a vincolare urgentemente i fondi disponibili pena la revoca degli stessi, ricevendo poi ampie rassicurazioni dall’assessorato regionale preposto.”

“Dunque Pista Mattei volano dello sviluppo regionale, come ampiamente sottolineato dai vertici regionali, che oggi sembra perdere ogni fondamento alla luce di un nuovo progetto politico. Perché quello che si evince, alla vigilia di un appuntamento elettorale così importante, è una frattura tra quanto sostenuto fino a oggi e i nuovi propositi.

Un territorio come il nostro, – sottolineano Stella e Garbellano- al di là di disegni o ambizioni pur comprensibili, merita onestà e coerenza, soprattutto in un frangente a dir poco difficile come quello attuale. Questo è il momento di perseguire gli obiettivi che ci siamo dati, traguardi riferiti esclusivamente alla priorità regionale: lo sviluppo compiuto dell’intera regione che deve guardare alle due province come a due realtà che interagiscono per realizzare la propria crescita e svincolarsi da arretratezze non più accettabili.”

“Consapevoli che il senso di responsabilità proprio delle istituzioni sia la lanterna di Diogene che contrassegna il percorso delle stesse, – concludono il presidente Stella e l’assessore Grabellano – si auspica che quanto manifestato dal sindaco Di Trani, condiviso interamente da questa Amministrazione, non si realizzi, pena l’ennesimo ingiustificato colpo a una già lacerata Basilicata.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *