La Puglia in prima linea a ‘Fruit Logistica’ 2013

Ritorna, per tre giorni ricchi di appuntamenti, l’evento ‘Fruit Logistica’, uno dei più importanti nel panorama del commercio ortofrutticolo a livello globale. La manifestazione, che si terrà a Berlino, è un’occasione perfetta per scoprire nuovi trend e sviluppi, nuovi campi d’affare e strategie, nuovi prodotti e nuove società che operano nel comparto ortofrutticolo. Un’occasione per curare i propri contatti, sponsorizzare le proprie aziende, aumentare il volume dei propri affari, osservare il contesto del mercato e la concorrenza. Dal 6 all’8 febbraio la città tedesca ospiterà 2.400 espositori provenienti da tutto il mondo, tra i quali anche 19 aziende e associazioni di produttori pugliesi. Una spazio espositivo di 298 metri quadrati sarà dedicato alla Puglia, la cui presenza è stata garantita da Unioncamere, in collaborazione con il sistema camerale pugliese e la Regione Puglia, Area Politiche per lo Sviluppo Rurale.

“Negli anni in questo comparto sono stati ottenuti sorprendenti risultati sul piano qualitativo – ha affermato Alfredo Prete, presidente di Unioncamere Puglia – in assoluta sicurezza, grazie anche all’estesa applicazione, oramai su vasta scala, di nuove tecniche di coltivazione. In primis il biologico. Non solo tradizione quindi, ma anche studio, sperimentazione, ricerca e innovazione, grazie alla collaborazione fra Università, Istituti di ricerca, Camere di Commercio e ICE, una rete al servizio non solo dell’ortofrutta ma dell’intero settore agroalimentare.” La Puglia nel 2011 ha esportato prodotti agricoli per oltre 695 milioni di euro, di cui 209 milioni solo in Germania, secondo quanto riportato dai dati Istat. La kermesse, dunque, è una vetrina per presentare, agli oltre 50.000 visitatori di alto livello previsti in arrivo verso Berlino, un paniere di prodotti d’eccellenza che grazie all’impegno dei produttori e ad un’intensa azione promozionale hanno consentito alla Puglia di divenire la regione italiana leader in molte produzioni, dall’uva da tavola alle ciliegie, dalle patate novelle agli ortaggi. Ma si tratta anche di un evento che funge da piattaforma per avviare e, magari, consolidare i rapporti commerciali tra gli operatori pugliesi e tedeschi: la Germania, infatti, guarda alla Puglia con un occhio particolare, come una realtà dinamica, aperta all’innovazione e tesa verso l’internazionalizzazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *