La senatrice Liliana Segre riceve la cittadinanza onoraria di Lauria

“Un’onorificenza che istituisce fra noi un vincolo sentimentale oltre che democratico e civico”. E’ quanto affermato dalla senatrice a vita Liliana Segre in una lettera inviata al sindaco di Lauria, Gianni Pittella, dopo che le è stata conferita la cittadinanza onoraria della città lucana.
“Aver scelto di collegare la cerimonia di conferimento pubblico con la Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale non può che vedermi particolarmente partecipe, non solo per la mia condizione di sopravvissuta alla Shoah, ma anche di presidente di una commissione che precisamente si occupa di contrasto di ogni forma di intolleranza e razzismo. – ha detto Segre – Purtroppo ragioni di età, di salute e di sicurezza mi impediscono di essere presente alla cerimonia come vorrei, ci tengo però a condividere con voi tutti quei sentimenti democratici ed antifascisti che storicamente sono appannaggio della Regione Basilicata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *