‘La storia di Oliva e del principe Pomodoro’ al teatro comunale di Massafra

Divertire insegnando. Per la rassegna di teatro famiglia in programmazione nel Teatro Comunale “Nicola Resta” di Massafra (Piazza Garibaldi) – comprendente spettacoli rientranti nella “Scena dei Ragazzi” (la stagione del Comune organizzata dal Teatro Pubblico Pugliese) e titoli promossi dal Teatro delle Forche per la rassegna “L’albero delle storie”, domenica 17 gennaio 2016, alle ore 17, la compagnia Granteatrino di Bari porterà in scena lo spettacolo di pupazzi e burattini “La storia di Oliva e del principe Pomodoro”.
Progetto teatrale di educazione alimentare. Di Paolo Comentale, con Anna Chiara Castellano Visaggi e Chiara Bitetti, scene e pupazzi Lucrezia Tritone, regia di Francesco Tammacco. Lo spettacolo, prodotto in collaborazione con L’Agenzia Regionale Sanitaria, ha l’obiettivo di promuovere una corretta educazione alimentare, consapevoli di quanto il linguaggio teatrale sia capace di veicolare informazioni e favorire l’acquisizione di comportamenti corretti sin dall’età infantile. La storia narra di un principe che mangia in maniera eccessiva e disordinata, che odia la frutta, le verdure, gli ortaggi nonostante il nomignolo “Pomodoro” datogli a causa dei suoi capelli rossi. Costretto dal padre a prendere moglie, il principe dovrà scegliere tra le pretendenti che cucineranno il cibo più gustoso: una supertorta, una pasta pronta in un click, una ricca minestra con verdura e ortaggi e per finire frutta fresca.
Chi sarà la prescelta? Lo spettacolo si avvale di Oliva – figura nata dalla penna dello scrittore per l’infanzia Paolo Comentale – come personaggio mediatore che invita i bambini ad iniziare un percorso di riflessione sulla corretta alimentazione e di quanto sia importante per la salute.
Durante lo spettacolo oggetti di uso quotidiano, frutta e verdura si animano e ai protagonisti della nostra storia ne capitano di tutti i colori. Tra gags, musica, colpi di scena, sonore bastonate e un pizzico di immaginazione, tutto si risolve nel migliore dei modi.
Info e prenotazioni: www.teatrodelleforche.com; 0998801932/3497148766.
Posto unico: 5 euro. Per ogni bambino pagante un nonno entra gratis. Ingresso gratuito per i bimbi al di sotto dei 3 anni. E, un’ora prima dell’inizio dello spettacolo (alle ore 16.00, solo su prenotazione), ritorna l’iniziativa “Favole e merenda” offerta dal teatro, finalizzata all’educazione al teatro e alla lettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *