La Takler Matera più ambiziosa con Lorusso presidente

Grandi ambizioni e l’idea di riportare il calcio a cinque che conta nella città dei Sassi. Così nasce il progetto che vede unite, in una collaborazione, il Real Team Matera e la Libertas Eraclea. Domanda di ripescaggio in A2 pronta e un progetto importante da presentare, ecco che la società si assicura un grande futuro proponendo nuove cariche dirigenziali ed un gruppo di persone pronte a mettere a disposizione la propria esperienza acquisita in ventennali attività, per rilanciare il nome di Matera nel futsal.
L’incontro delle idee vincenti di Nico Taratufolo e Nicola Todaro ha portato al nuovo progetto, targato Takler, ma che annuncia l’ingresso anche di un altro sponsor, oltre che dello sponsor tecnico per la nuova stagione. Inoltre, Domenico Lorusso della Takler entra a pieno titolo in società, abbandonando il ruolo di presidente onorario e sedendo sulla poltrona di presidente della società, con tutte le prerogative e gli impegni del caso. Accanto a lui, opererà dal punto di vista economico un altro pezzo della famiglia Lorusso, con l’azienda Domar. Apporto fondamentale per poter affrontare un campionato ambizioso.
La società, che da oggi diventa Takler-Domar Matera C5, sarà composta anche dalle nuove cariche dirigenziali di: Luca Braia come presidente onorario; Nico Taratufolo e Nicola Todaro in qualità di vice-presidenti; Nino Todaro come team manager e Leonardo Todaro già attivo sul mercato come direttore sportivo. Il settore giovanile, che vedrà impegnata la Takler-Domar Matera con l’under 21 e l’under18 in campionati nazionali, sarà curata da Nello Contangelo, Michele Marinaro continuerà a svolgere il ruolo di tesoriere. Per quel che riguarda lo sponsor tecnico sarà la Agla ad affiancare la società del neo presidente Domenico Lorusso con i propri kit.
Nico Taratufolo: “Quest’anno realizziamo un obiettivo per il quale abbiamo cominciato a lavorare già dallo scorso anno. Ora stiamo lavorando per allestire una squadra competitiva in modo da conquistare qualcosa in più di una semplice salvezza. L’amicizia che c’è tra me e Todaro permette di guardare al futuro con grandi ambizioni, per una società solida e vincente”.
Un’amicizia ed una’attività da affrontare insieme, confermata da Nicola Todaro: “Riportare a Matera, Capitale europea della Cultura 2019, il calcio a 5 ad alti livelli era la nostra priorità, e con Nico Taratufolo abbiamo posto le giuste basi. Se il lavoro ripagherà il nostro impegno, potremmo nel giro di 2 o 3 anni portare il Matera in A1”.
Domenico Lorusso, divenuto presidente, ma già mai sponsor del Real Team Matera C5 da due anni, non nasconde le ambizioni legate al nuovo progetto che lo vede in prima linea. “Se siamo qui è perchè vogliamo fare qualcosa di importante, anche perchè non credo che la Libertas Eraclea aveva bisogno di venire a Matera per ritornare in A2 con il ripescaggio, mentre ha scelto di effettuare una collaborazione con noi per rendere il progetto pluriennale. Sono molto orgolgioso di poter guidare questa squadra da presidente e ringrazio Nico Taratufolo e Nicola Todaro, i past president per questa occasione. Sono certo che la squadra riuscirà a regalare grandi soddisfazioni già nel prossimo anno. Non posso sbilanciarmi, ma stiamo lavorando per allestire una squadra in grado di fare un ottimo campionato, dopo aver raggiunto ovviamente l’obiettivo minimo della salvezza”.
Confermato il tecnico alla guida della Takler-Domar Matera C5, che sarà Damiano Andrisani: “Stiamo lavorando per allestire una squadra importante sopratutto dal punto di vista caratteriale. Una squadra che rispetti tutti ma non abbia paura di nessuno. Quando c’è una fusione non si possono prendere quattro giocatori da una squadra e quattro d’altra, quindi stiamo lavorando su giocatori di maggiore qualità delle due rose e aggiungendo nuovi obiettivi. Con Leonardo e Nino Todaro stiamo programmando un ottimo mercato con l’intento di regalare un bellissimo spettacolo agli sportivi materani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *