La Virtus Matera si aggiudica il derby

Rf Group Virtus Matera – Eosolare Pielle Matera 64-59

parziali del match: 14-13, 27-30, 40-44

Rf Group Virtus Matera: Buono 4, Stano 8, Marino 4, Miriello, Visceglia 7, Durante 13, German 16, Latorre, Ferrulli 3, Bonafede 3, Filazzola 6, Petralla n.e. Coach Conterosito.

Eosolare Pielle Matera: Acito 17, D’ercole 6, Vignola 8, Resta D. 12, Resta G. 10, Larocca 6, Losito, Paternoster n.e., Tralli n.e., Di Marzio n.e., Roberti n.e., Passarelli n.e. All Cotrufo

Arbitri: Iannace e Melillo di Benevento.

La Virtus Matera in paradiso, la Pielle si lecca le ferite della quinta sconfitta consecutiva nel campionato di basket di serie C2. L’impresa dei ragazzi di Conterosito matura solo negli ultimi due minuti al termine di una partita mcombattuta, avvincente e sopratutto molto corretta. Pronti via e la Virtus sorprende con un clamoroso 9-0 i cugini: Ferrulli, Filazzola, Ferrulli con un libero, Buono e German Guido fanno già sognare l’impresa in casa Virtus mentre la Pielle si sveglia a metà del primo quarto e ritorna in partita con Larocca, Resta G. e la prima tripla di Acito (9-7). Buono segna solo il primo dei due liberi a disposizione e la Pielle conquista il primo vantaggio grazie ai tiri vincenti dalla lunetta di Acito e al canestro di Vignola. La Rf Group si esalta con la bomba di German Guido ma Resta G. acciuffa i cugini dalla lunetta: 13 pari a un minuto dalla fine del primo quarto, chiuso dalla Virtus in vantaggio grazie ad un libero realizzato da Buono. La seconda frazione si apre subito con il vantaggio della Pielle firmato da Larocca. La squadra di Cotrufo prova a fuggire con Resta G., German risponde da campione ma la Pielle vola a + 5 con la seconda tripla con Vignola e un libero di Acito. La Virtus non molla e ritorna in vantaggio con i liberi di Durante e gli attacchi precisi di German e Filazzola: 22-21. Il tecnico fischiato alla panchina della Virtus per le proteste di coach Conterosito è sfruttato al meglio dalla Pielle, che prova un altro break con i fratelli Resta. Visceglia risponde dalla lunetta ma la bomba di D’Ercole riporta la Pielle a + 4. Matera riduce lo svantaggio nel finale con un libero di Durante e l’affondo di German Guido, menre Acito si conferma l’uomo più in forma della Pielle. Dopo l’intervallo lungo la gara riprende con un devastante 8-1 per la Pielle, che prende il largo con Resta G., Larocca, Resta F.D. e Resta G. mentre la Virtus segna solo un libero in avvio con Visceglia (38-28). Il distacco è rassicurante ma la Pielle commette probabilmente un errore di presunzione e sottovaluta la reazione d’orgoglio della Virtus. Dopo la tripla di Durante e il canestro di Marino la Pielle perde la lucidità e Acito viene punito con il tecnico per proteste. German infila solo il secondo tiro dalla lunetta mentre il pari 40 è firmato da Visceglia a 40 secondi dal termine. La Virtus potrebbe tornare anche in vantaggio invece la squadra perde la testa e incassa una tripla di Acito e un colpo magico di D’Ercole. Marino si becca il tecnico per proteste e la Pielle prende nuovamente il largo con i liberi realizzati da Resta G, D’Ercole (uno su due) e Acito e la tripla di Vignola (40-52). Con dodici punti di vantaggio la Pielle sembra vicinissima al successo ma la Virtus non molla e colpisce con la tripla di Stano e il reattivo German. I fratelli Resta e Durante non sbagliano le occasioni dalla lunetta ma l’uscita per cinque falli di Resta F.D. cambia l’inerzia del match: Stano da due, poi due bombe micidiali di Buonafede e Stano e il sorpasso clamoroso firmato da Durante: 57-56 a due minuti e mezzo dalla fine. Gara completamente riaperta e Virtus pronta a dare il massimo per battere i cugini. Acito segna solo un libero, Filazzola risponde realizzando un canestro importante nel momento topico del match: 59-57. Gli errori dalla lunetta di D’Ercole e il fallo successivo commesso dal numero 5 della Pielle saranno fatali alla squadra di Conterosito. Matera allunga a + 4 con i liberi di Durante, la Pielle risponde con Acito. A cento secondi dal termine il canestro decisivo è di German: 63-59. Nel finale arrivano i passi di Resta G. da una parte e gli errori da Buonafede dalla lunetta. A dieci secondi il rimbalzo decisivo è di Durante, che fissa il punteggio finale sul 64-59 grazie al primo dei due liberi a disposizione. A fine partita scatta la festa della Virtus Matera, che ha avuto il merito di non arrendersi nemmeno quando è andata sotto di 12. E la vittoria sui cugini della Pielle consente ai ragazzi di Conterosito di fare un altro passo in avanti verso la salvezza.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *