La Wella Italia Labocos srl condannata dal Tribunale di Bari a risarcire un parrucchiere barese

Il Tribunale Civile di Bari – sezione di Modugno – ha condannato la Wella Italia Labocos srl al pagamento di 43mila euro a titolo di risarcimento nei confronti di un parrucchiere barese di 63 anni affetto da una patologia tumorale (sindrome dismielopoietica), e che ha utilizzato i prodotti dell’azienda per ben 20 anni. La Wella si difende parlando di “sentenza sbagliata nelle fondamenta”, ed ha annunciato il ricorso.
Le analisi tossicologiche compiute dall’Università di Bari hanno rivelato la presenza di benzene e toluene, ovvero sostanze “dalle accertate proprietà cancerogene”, in prodotti cosmetici Kolleston 1+1 e Creation color gel. Nella sentenza si legge che “il benzene è irritante per la pelle, gli occhi e il tratto respiratorio”, mentre il toluene “è nocivo per inalazione e per contatto con la pelle”.
I periti hanno aggiunto che i livelli di tossicità delle sostanze contenute nelle tinture esaminate aumentano esponenzialmente sia con il passare del tempo, sia se vengono in contatto con l’acqua e con l’ossigeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *