L’appello del Comitato Difesa Ospedale di Tinchi a tutti i candidati alle prossime elezioni comunali

Non c’è nessuno dei candidati alle prossime elezioni comunali che abbia posto in primo piano l’impegno per l’Ospedale di Tinchi e per il Laboratorio di Analisi che non deve chiudere. Nessuno, tranne qualche eccezione non ancora pubblica. Fin’ora i candidati fanno legittimamente propaganda per la conquista del Comune. Non vorremmo però che stiano pensando solo a quello, a conquistare il Comune.
Il nostro appello è che dicano chiaramente da che parte stanno, dimostrino di affrontare le problematiche del territorio, e tra queste problematiche c’è la sanità pubblica e l’Ospedale di Tinchi. Vorremmo sentire dai candidati che loro combatteranno come i 300 alle Termopili per impedire la chiusura del Laboratorio di Analisi di Tinchi e per far realizzare gli impegni assunti dal governo regionale. Il Laboratorio di Analisi di Tinchi ha in media 250 mila prestazioni all’anno. Non può chiudere, non deve chiudere. Non possono essere lasciati soli i cittadini che hanno a cuore il loro territorio, che con orgoglio si battono nel Comitato e anche fuori da esso danno il loro contributo. Nei prossimi giorni ci aspettiamo che la vicenda Tinchi diventi la questione fondamentale per i candidati alle prossime elezioni, non solo di Pisticci, ma anche degli altri importanti comuni dell’area metapontina
“Candidati di tutte le coalizioni politiche di Pisticci e di Bernalda, se non prendete le pubbliche difese dell’Ospedale di Tinchi, non siete benvenuti nella competizione elettorale!”ha tuonato ancora una volta il Professor Tamburrano sui social. Il Laboratorio di Analisi non si tocca!!
Il Comitato Difesa Ospedale di Tinchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *