L’Argentina vince la prima edizione della Copa America ‘All in one day’

E’ l’Argentina a vincere la prima edizione della Copa America, torneo di calcio a 8 promosso dalla Virtus Matera presso il centro sportivo Gaetano Scirea. Un evento disputato dal pomeriggio sino a tarda notte di sabato 25 giugno, che ha rispettato quindi la formula prevista “all in one day”. La ‘Seleccion’ si è imposta in finale sulla Colombia solo ai calci di rigore per 11-10: i tempi regolamentari si sono chiusi in parità: 1-1. Al terzo posto l’Uruguay, che ha piegato la Giamaica per 4-3. Dopo aver suddiviso le quattrordici formazioni iscritte in due gironi da quattro squadre e in altri due gironi da tre squadre. Nel girone A si sono affrontate Bolivia, Messico, Paraguay ed Ecuador, nel girone B Brasile, Argentina, Cuba e Costarica, nel girone C Giamaica, Venezuela e Panama, nel girone D Perù, Uruguay e Colombia: il campo in erba sintetica del “Gaetano Scirea” è stato “tagliato” in due per far disputare in contemporanea due partite ogni quaranta minuti.

Terminata la fase a gironi per stabilire le otto formazioni da promuovere ai quarti di finale, il torneo è andato avanti sino a tarda notte e sotto i riflettori dell’impianto di via Laterza l’Argentina ha conquistato la prima Copa America al termine di una lunga ed estenuante lotteria dei calci di rigore.

Michele Di Gioia, direttore dell’impianto e organizzatore dell’evento insieme a Bruno Continisio è soddisfatto per il risultato raggiunto: “Abbiamo provato questa nuova formula “all in one day” e ci siamo ispirati alla Copa America di calcio. In realtà le formazioni di quella competizione sono dodici ma ci siamo ritrovati con quattordici squadre iscritte e abbiamo deciso di accogliere tutte le richieste. Ci piace sottolineare che hanno partecipato anche due squadre provenienti da fuori Matera: Montescaglioso era rappresentata dal Paraguay, Gravina in Puglia dall’Equador”.

L’iniziativa è stata apprezzata e condivisa anche da nomi importanti dello sport materano: hanno rafforzato la Bolivia l’intramontabile Vito Chimenti, Diego Albano e il portiere Francesco Salerno, quest’anno in forza alla Casertana (serie D, girone I) mentre Alberto Marsico ha impreziosito la Giamaica. In campo per la Copa America anche Daniele Montemurro, Piervito Di Cecca, Francesco Martemucci e i fratelli Grassani, che hanno trascinato alla vittoria l’Argentina. Il torneo di calcio a 8 è stata l’occasione per ammirare cosa sanno combinare con i piedi alcuni cestisti materani come Daniele Merletto, Michele Castoro, Stefano Miriello e Leonardo Filazzola, che ha difeso la porta di Costa Rica, stessa squadra in cui ha giocato il coach della Virtus Matera Antonio Conterosito.

Al termine del torneo sono stati assegnati i premi alle prime quattro formazioni classificate (Argentina, Colombia, Uruguay e Giamaica), al capocannoniere del torneo, Daniele Montemurro dell’Uruguay, al miglior portiere, Ivano Vignola dell’Argentina e al miglior giocatore, Felice Curasco della Colombia. L’evento “All in one day”, che rientra nell’ambito del Matera City Camp, è stato promosso dalla Virtus Matera in collaborazione con il Centro sportivo Andrea Fortunato, la società Quadrum dei fratelli Braia e il media partner www.sassilive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *