Laterza, carabiniere indagato per omicidio colposo

Il carabiniere che l’altra notte ha sparato e ucciso il 19enne Walter Perrone alla periferia di Laterza (Ta) in circostanze ancora da chiarire, è stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo. Un atto dovuto, come ha precisato il Procuratore Capo di Taranto, Franco Sebastio, per consentire al militare la nomina di un perito di parte, anche perchè nel pomeriggio sarà effettuata l’autopsia sul corpo del ragazzo. Secondo quanto emerso dagli interrogatori di numerosi amici della vittima, il ragazzo per fare uno scherzo si sarebbe nascosto dietro un muretto a secco alla periferia della cittadina, mascherato e con una pistola in mano avrebbe atteso l’arrivo dell’auto di una coppia di amici, che si sarebbe dovuta fermare in quel punto perchè la strada era stata sbarrata con dei sassi. Invece alle 2 di notte è sopraggiunta una pattuglia dei Carabinieri, forse avvisata da qualcuno che aveva notato movimenti sospetti nella zona, e quando la vettura dei militari si è fermata, Perrone credendo fosse l’auto degli amici è sbucato dal nascondiglio. Immediatamente il carabiniere seduto al fianco dell’autista ha sparato, attraverso l’abitacolo e infrangendo il finestrino, centrando lo studente che è morto nel giro di pochi minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *