Lavello, aggrediti il vice sindaco e l’assessore al patrimonio della città

Il Comune di Lavello comunica in una nota che durante le operazioni per rientrare in possesso degli ultimi 20 ettari, dei circa 300 di “terre collettive”, di proprietà dell’Amministrazione e detenute abusivamente da privati, vi è stata un’aggressione fisica nei confronti del Vice Sindaco ed assessore al patrimonio della Città, da parte degli illegittimi occupatori .
Il Comune di Lavello sottolinea che è un atto gravissimo, di intimidazione nei confronti delle Istituzioni democratiche che vuole scoraggiare l’azione determinata del Governo Locale finalizzata a riconsegnare alla collettività un imponente “bene pubblico” da valorizzare . Nell’esprimere solidarietà al Vice Sindaco per l’atto di violenza subito il Comune di Lavello conferma la volontà di rientrare immediatamente in possesso dei terreni “pubblici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *