Lavoratori Rti Centro Olio Val d’Agri in sciopero

Domani, 26 agosto, a partire dalle 9.00, si terrà, davanti al Centro Oli di Viggiano, la protesta di tutti i lavoratori della Rti (raggruppamento temporaneo di impresa Officine Dandrea, Ram Meccanica, Elettra e Garramone) promossa dalle organizzazioni di categoria di Fim Fiom e Uilm.
La manifestazione -fanno sapere i sindacati in una nota- giunge a seguito delle vertenze irrisolte all’interno del Centro Oli di Viggiano, a partire dal mancato rispetto dell’accordo di secondo livello da parte dell’Elettra in merito al mancato riconoscimento delle indennità economiche legate alla modifica dell’’orario di lavoro (modifica imposta da Eni) e dall’utilizzo indiscriminato della cassa integrazione da parte di Officine Dandrea a seguito della riduzione drastica delle attività, sempre decisa da Eni, che sta determinando una crisi sociale dell’intero territorio della Val D’Agri. È altresì paradossale l’azzeramento delle attività in ambito ambientale che coinvolge sette lavoratori della Garramone, da marzo in cassa integrazione a zero ore.
La situazione industriale all’interno della Rti fotografa perfettamente la questione petrolio in Basilicata, dovuta a scelte scellerate da parte di Eni e dunque non condivisibili che stanno determinando una crisi anche occupazionale, che ad oggi non sembra vedere una soluzione.

 
 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *