Lavoro: Casa Divina Provvidenza, c’è l’intesa a Roma

L’intesa per l’assunzione da parte della società “Universo Salute” di tutti i 1.600 dipendenti della Casa Divina Provvidenza – che lavorano nelle strutture di Bisceglie, Foggia e Potenza – è stata raggiunta in un incontro che si è tenuto a Roma, nella sede del Ministero dello Sviluppo economico. Ne ha dato notizia, in un comunicato, la Fials, specificando che “l’accordo sottoscritto è evidentemente vincolante solo nel caso del perfezionamento della vendita a Universo Salute”. Nella nota è evidenziato che “oltre alla salvaguardia degli attuali livelli occupazionali, da parte di Universo Salute verrà garantito l’attuale inquadramento contrattuale” e che la stessa società “si è inoltre impegnata a non disperdere il patrimonio di professionalità rappresentato dal personale precario, attraverso l’assunzione di tutto il personale a tempo determinato, attualmente in servizio e fino alla scadenza prefissata nei contratti sottoscritti con la Casa Divina Provvidenza”.

Di seguito il comunicato stampa integrale:

Vendita Casa Divina Provvidenza, accordo raggiunto all’unanimità.

Il Commissario Cozzoli: “Viva soddisfazione. Ma c’è ancora da lavorare”

ROMA, 9 febbraio – Nell’incontro che si è tenuto oggi a Roma, presso la sede del Ministero dello Sviluppo Economico, tra la Congregazione Ancelle della Divina Provvidenza in Amministrazione Straordinaria e la società “Universo Salute” è stata raggiunta un’intesa, alla presenza delle OO.SS. Nazionali e Territoriali di categoria e delle RSA aziendali. Dal contenuto del Verbale di consultazione ed accordo (che si allega al presente comunicato), emerge la salvaguardia dei livelli occupazionali per tutti i 1.600 dipendenti della Casa Divina Provvidenza, operanti nelle strutture di Bisceglie, Foggia e Potenza, con “garanzia del medesimo livello di inquadramento e della relativa categoria e posizione economica prevista dall’art. 51 del CCNL AIOP/ARIS e dall’art. 7 del CCNL CIMOP, formalmente posseduti presso la Congregazione Ancelle della Divina Provvidenza in A.S. al momento di avvio della presente procedura”. Inoltre la “Universo Salute Srl” ha assunto impegni anche nei confronti del personale precario, “attraverso l’assunzione di tutto il personale a tempo determinato, attualmente in servizio e fino alla scadenza prefissata nei contratti sottoscritti con la Casa Divina Provvidenza”. Il Commissario Straordinario dell’Ente, l’Avv. Bartolomeo Cozzoli, ha espresso a tal proposito “viva soddisfazione per l’accordo raggiunto all’unanimità e che salvaguarda tutti i lavoratori, anche quelli a tempo determinato. Adesso però – ha puntualizzato il Commissario – abbiamo ancora da lavorare per poter dire che il salvataggio e la procedura di Amministrazione Straordinaria si sono conclusi con successo”. L’efficacia dell’accordo ex art. 47 L. 428/90 e 63 D.lgs. n. 270/99 “è sospensivamente condizionata al perfezionamento ed all’esecuzione dell’atto di cessione dei Complessi Aziendali, ferme comunque le previsioni del Disciplinare di Gara relativo alla Procedura di Vendita dei complessi aziendali”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *