Lavoro e welfare. La Camera di commercio intensifica confronto

La Camera di commercio di Matera intensificherà il dibattito con le diverse componenti territoriali sulle questioni del lavoro, valorizzando appieno le opportunità del sistema camerale e con i progetti in corso che aprono alla internazionalizzazione. Lo ha annunciato il presidente dell’Ente camerale,Angelo Tortorelli, alla vigilia del convegno in programma a Matera il 5 ottobre sul tema ‘Superare la crisi: più sviluppo, più lavoro e di qualità’ che vedrà la partecipazione di forze sociali, imprenditoriali, rappresentanti istituzionali dei vertici locali e del presidente nazionale dell’Associazione Lavoro & Welfare, on. Cesare Damiano, che ha promosso l’iniziativa.

“E’ un tema – ha detto il presidente Angelo Tortorelli – di stretta attualità che coinvolge le diverse forze territoriali a vari livelli. Meritoria è,pertanto, la proposta della neonata associazione Lavoro & Welfare. La ‘Casa di tutti gli imprenditori’ recepirà proposte, percorsi, progetti per un utile confronto sulle cose concrete da fare, in aggiunta a quanto stiamo facendo per aiutare le imprese a uscire da una fase difficile per il sistema produttivo. Informazione, innovazione, organizzazione, capacità di fare sistema e produzioni di qualità sono componenti essenziali per lavorare a un nuovo modello di sviluppo. Abbiamo realtà che con tenacia vogliono andare avanti producendo ricchezza, valorizzando risorse umane, professionalità e risorse territoriali. Turismo, artigianato, agro alimentare, servizi possono crescere utilizzando appieno le opportunità che la Camera di commercio ha messo in campo. Alcune sono in programma nei prossimi mesi come l’incoming con imprenditori svizzeri, il confronto con il TTI di Rimini nel comparto turistico, la partecipazione al Sial di Parigi e altre come il Siaft prenderanno corpo nei prossimi mesi”. Il presidente Tortorelli rivolge un invito a imprenditori e forze sociali a partecipare al convegno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *