Lecce, eseguita la confisca dei beni di Santo Paglialunga

La Direzione Investigativa Antimafia di Lecce ha dato esecuzione al provvedimento di confisca definitivo dei beni riconducibili a Santo Paglialunga, 65enne di Aradeo (LE), imputato per usura continuata. Il provvedimento di confisca è stato emesso dalla II Sezione Penale della Corte di Appello di Lecce, sulla base di una proposta d’iniziativa del Direttore della Dira che, a seguito di complesse indagini economico-patrimoniali che hanno evidenziato la netta sproporzione tra le capacità reddituali dichiarate dal Paglialunga e l’ingente valore dei beni che risultano di fatto nella sua disponibilità. Il patrimonio confiscato, il cui valore ammonta a 8 milioni di euro, è costituito da una società finanziaria, tre aziende immobiliari, diciannove immobili, tra cui un castello e un kartodromo, e trentasette terreni per una superficie complessiva di 42 ettari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *