Lecce, il piano traffico si farà

Il nuovo piano traffico a Lecce si farà. Lo ha confermato il sindaco Carlo Salvemini che, nonostante le critiche ricevute da Confcommercio Lecce, va avanti per la sua strada. “Grazie al nostro piano, 15mila auto in meno in città. Siamo pronti ad andare avanti”. Nei giorni scorsi Confcommercio Lecce e Fedemoda hanno sottolineato come la decisione del primo cittadino di chiudere i viali De Pietro e XXV Luglio alla viabilità avessero causato i cali delle vendite del 25%.
“In queste settimane non sono mancate le polemiche, le critiche, le accuse; e complimenti, sostegni, apprezzamenti, consigli, al piano ‘Lecce si apre al Natale’. – ha detto il sindaco – Sono stati diffusi bilanci legati a presunti cali di fatturato delle attività commerciali nella zona centro. Sono necessari, per un confronto non emotivo o superficiale, report statistici ufficiali e comprensivi di punti di vista plurali, capaci di rendere conto dell’eterogeneità dei profili di cittadinanza, che sono molti di più di quelli legati al commercio. Abbiamo a cuore le esigenze di tanti, perseguendo l’interesse pubblico, che non è mai sommatoria di tanti interessi privati».
Nei quattro weekend in cui è stato attuato il piano, il Comune ha messo a disposizione ben 9 parcheggi di interscambio (Foro Boario, via Stampacchia, via Adua, due in via Petraglione, piazza Argento, via B. Realino, via Miglietta, Settelacquare) con navette elettriche disponibili dalle alle 2 di ogni giorno e ogni 15 minuti, per un totale di oltre 1.200 posti e di poco meno di 20.000 persone salite sulle navette per raggiungere il centro, in tutti e 4 i weekend.
“Il dato evidenzia la buona riuscita del piano servizi, riducendo l’uso dell’auto privata (15.000 auto in meno circa) e garantendo presenze nell’area pedonale. Il tutto grazie anche alle tante iniziative pubbliche che hanno scandito le festività”, ha chiosato Salvemini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *