Lecce, topi all’interno del castello Carlo V. Il comune bonifica l’edificio

Il Comune di Lecce è corso ai ripari dopo le segnalazioni di topi all’interno del Castello Carlo V. La presenza dei fastidiosi roditori era stata segnalata più volte nei mesi estivi dalle società che gestiscono l’Ufficio Info Point situato all’ingresso del castello, ma le misure prese per provare a stanarli e allontanarli dal sito sono risultate vane.
Scatole, esche e numerosi interventi di derattizzazione non sono serviti a nulla, ed hanno portato i dirigenti comunali a propendere per una bonifica più radicale di tutta l’area per allontanare i topi.
Per prima cosa si dovrà procedere allo svuotamento dei locali dai materiali e dalle strutture di vendita ed esposizione esistenti, che sarà a cura della concessionaria, poi si procederà allo smontaggio della pedana di legno ubicata all’interno della biglietteria/reception e alla messa a nudo della struttura di sostegno esistente. Solo successivamente sarà avviata l’attività di pulizia, bonifica e disinfezione della zona sottostante, indispensabile per l’eliminazione dei ratti e la chiusura delle probabili tane esistenti.
Data l’urgenza di procedere la Giunta ha approvato il verbale di affido dei lavori di smontaggio della pedana ad una ditta leccese e quelli successivi di derattizzazione ad una ditta di Bari. Il costo dell’intervento è di 5.124 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *