Lega Basket DNA, un super Vico evita alla Bawer Matera il 4°stop consecutivo

Bawer Matera-DWB Mirandola 91 – 87

Parziali: (19-8, 16-22, 17-20, 23-25, 16-12)

Arbitri: Bramante Aangelo Valerio e Scudieri Marco

BAWER MATERA: 5) VICO Carlos Sebastian 40, 7) IANNUZZI Antonio 20, 8) REZZANO Massimo 4, 9) SILIMBANI Jacopo 0, 10) VITALE Andrea 4, 12) COZZOLI Marcello 12, 15) SAMOGGIA Matteo 0, 17) CANTONE Carlo 38, 19) GRAPPASONNI Cristiano 6, 20 GIUFFRIDA Antonio 0, coach BENEDETTO Giovanni;

DWB MIRANDOLA: Fantinelli 3, Sgobba 9, Mantovani 0, Pilotti 12, Pignatti 21, Mancin 13, Piunti 0, Venturelli 16, Losi 13; Mazic 0 coach Tinti Antonio.

Ritorno alla vittoria per la Bawer Matera che, dopo tre sconfitte consecutive, batte senza non pochi problemi la DWB Mirandola con il punteggio di 91-87. Vittoria ottenuta grazie ad una grande prestazione di Sebastian Vico, autore di ben 40 punti, che si è caricato sulle spalle la squadra nei momenti di difficoltà e che, con una tripla impossibile all’ultimo secondo del quarto tempo, ha pemesso all’Olimpia Matera di raggiungere Mirandola sul 75 pari aprendo le porte dell’overtime quando tutto ormai sembrava finito.

Dopo i primi minuti di gara caratterizzati da grande equilibrio fra le due squadre, la Bawer Matera riesce ad allungare sugli avversari. Sfruttando al meglio una serie di errori in fase d’impostazione da parte degli ospiti, i biancazzurri chiudono avanti nel primo quarto con un buon margine di vantaggio (19-8).

Nel secondo quarto la musica non cambia con i biancazzurri in grado di gestire il vantaggio e mantenera a distanza la DWB. Solo nell’ultimo minuto gli ospiti riescono ad accorciare il distacco chiudendo il primo tempo sotto di 5 (35-30). Per quasi tutto il terzo quarto la gara sembra essere chiusa, con gli uomini di coach Benedetto costantemente avanti di 10 punti. Negli ultimi due minuti di gioco, purtroppo, la gara cambia improvvisamente con gli ospiti capaci di raggiungere il pareggio (50-50) a 41” dal termine e di chiudere il tempo sotto solo di 2 punti (52-50).

Nell’ultimo quarto regolamentare di gioco accade di tutto. La DWB Mirandola sembra essere più fesca fisicamente e grazie ad una maggior concentrazione sotto canestro riesce, dopo un quarto tiratissimo giocato punto a punto, a trovarsi in vantaggio di 3 punti (72-75) a 3” dal suono conclusivo della sirena.

La straordinaria bomba di Vico allo scadere porta il match all’overtime. Overtime in cui la Bawer Matera, grazie all’esperienza di Rezzano e di capitan Grappasonni (al rientro dopo il lungo infortunio), riesce ad imporsi sulla BWD con il punteggio finale di 91-87 conquistando, di fatto, due punti fondamentali per mantenere saldo il secondo posto in classifica.

Massimo Morelli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *