Il Liceo ‘Stigliani’ di Matera organizza evento celebrativo per la Giornata della Memoria

In occasione del Giorno della Memoria, istituito in Italia dalla Legge n.211 del 20 luglio del 2000, la classe V Q ad indirizzo musicale del Liceo “Tommaso Stigliani” di Matera organizza un evento celebrativo con l’intento di evocare la memoria di uno dei più tragici avvenimenti che ha macchiato la storia del genere umano, fissandolo nell’esperienza dei partecipanti tramite emozioni generate dalla musica, dalle parole e dalle immagini.
L’evento avrà luogo presso la Sala Consiliare della Provincia di Matera il giorno 27 gennaio p.v. dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e vedrà l’alternarsi di letture di documenti storici e di vicende e riflessioni private, di visione di filmati di testimonianze dirette e di momenti musicali che vedranno protagonisti gli studenti della V Q che hanno lavorato con impegno e passione per creare un perfetto connubio tra la storia, la letteratura, la musica, la lingua inglese e la storia dell’arte. Verrà tracciato il percorso storico della Shoah dalle prime leggi razziali in Germania alle tragiche deportazioni sino alla liberazione del campo di Auschwitz, avvenuta il 27 gennaio del 1945, attraverso la lettura di articoli di legge, dichiarazioni, disposizioni e passi tratti da esperienze dirette di deportati, come Primo Levi ed Elisa Springer, con un unico filo conduttore: la necessità di RICORDARE.
La lettura dei brani sarà accompagnata da esecuzioni musicali che evocheranno atmosfere tragiche ed intense. Sarà proiettato, inoltre, un filmato che riporterà la testimonianza diretta di uno dei pochi italiani ancora in vita, sopravvissutoallo sterminio, Piero Terracina, tratto dal docufilm “Meditate che
questo è stato!” di Pietro Sauber e Marco D’Auria. Parteciperanno il prefetto Antonia Bellomo, il questore Paolo Sirna, il sindaco Raffaello De Ruggieri, il presidente della Provincia Francesco De Giacomo, il dirigente scolastico Rosanna Papapietro. Modera la prof.ssa Angela Calia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *