L’idea del sindaco di Taranto per il Rione Tamburi. Comprare appartamenti a prezzo di costo per gli abitanti delle case da demolire

Comprare appartamenti già pronti in cui ospitare gli abitanti delle case parcheggio destinate alla demolizione, perché ostaggio dell’inquinamento e del degrado, approfittando del crollo del mercato del mattone a Taranto. L’idea alquanto originale è del sindaco tarantino, Ippazio Stefàno, inviata al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. Indiscutibile il punto di partenza, ovvero il risanamento di quella zona del rione costretta a convivere e, soprattutto, inalare fumi e polveri dell’Ilva, resta da valutare attentamente la soluzione indicata, ovvero investire denaro pubblico per comprare case in vendita, spuntando un prezzo basso grazie al crollo del mercato.
“Devo richiamare l’attenzione sulla grave situazione abitativa al Quartiere Tamburi e sulla necessità di dare risposte immediate Programmi, come i lavori del Tavolo Istituzionale per l’attuazione del Cis, necessitano di tempi lunghi per intravederne concretamente i frutti. – scrive il primo cittadino -Ci sono questioni ed obiettivi per i quali possiamo aspettare, ma altre sono particolarmente urgenti ed indifferibili. In questo senso il fattore tempo non gioca a favore della salute e della qualità della vita dei tarantini se solo pensiamo, ad esempio, all’intervento della indispensabile ‘Forestazione Urbana’ al Quartiere Tamburi la cui realizzazione passa attraverso la demolizione delle cosiddette ‘case-parcheggio’ e palazzine vicini e ai parchi minerari Ilva, per un totale di n.448 alloggi e loro ricostruzione in altri siti del territorio comunale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *