L’incontro con Governo conferma investimenti e speranze per Eurostar

“L’attenzione che il governo nazionale sta mostrando per il tema dei trasporti in Basilicata sembra essere la conferma di come la politica di rigore non sia sinonimo di politica dei tagli. Anche nelle stringenti attività finanziarie di contenimento della spesa messe in atto dal governo Monti sembra esserci spazio per interventi necessari alla competitività dei territori e alla coesione territoriale”. È il commento del presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, e dell’assessore a infrastrutture e Trasporti, Rosa Gentile, a margine dell’incontro che si è tenuto questa mattina a Roma tra le Regioni meridionali (per la Basilicata c’era la Gentile) e i ministri per lo Sviluppo economico, Corrado Passera, e per la Coesione territoriale, Fabrizio Barca.

Nel corso dell’incontro i rappresentanti del Governo hanno confermato l’investimento di 200 milioni di euro per l’ammodernamento della tratta ferroviaria Potenza-Foggia, al fine di consentire l’aggancio alla rete dell’alta velocità, ed è stata confermato il giudizio positivo sulla capacità di spesa dei fondi europei da parte della nostra regione che, è stato sottolineato, c’entra pienamente gli obiettivi di spesa media della UE.

I ministri Passera e Barca hanno poi confermato anche il metodo di concertazione già impostato dai presidenti delle Regioni Meridionali col passato Governo, che, al fine di individuare le opere immediatamente cantierabili su cui far convergere le somme altrimenti a rischio disimpegno, prevede una fase di concertazione con le amministrazioni locali. Ma, ancora una volta, è stato evidenziato come tra le somme da riprogrammare per opere a servizio di tutto il Sud non ci siano fondi assegnati alla Basilicata e inutilizzati.

L’assessore Gentile, di contro, ha posto il problema della disattenzione del gruppo Ferrovie dello Stato (presente al tavolo) al territorio della Basilicata e di come tale atteggiamento rischi di vanificare gli sforzi infrastrutturali che la Regione e lo Stato stanno mettendo in campo. In particolare Gentile ha ricordato la soppressione dell’eurostar Potenza-Roma ed ha sottolineato i problemi di inadeguatezza dei vettori in servizio sulle strade ferrate lucane, sollecitando un intervento del Governo centrale (nella cui competenza è il trasporto interregionale e nazionale) per la soluzione dei problemi.

La presa di posizione dell’assessore Gentile ha prodotto un interessamento del governo e in particolare del sottosegretario alle infrastrutture Guido Improta che, pure presente all’incontro, ha garantito che approfondirà la questione lavorando in contatto diretto con la Regione Basilicata.

“Registriamo un clima di attenzione – commentano De Filippo e Gentile – che è sicuramente fondamentale per ottenere risultati. Troppo presto per pensare che i problemi siano risolti – concludono – ma se la linea è quella di contemperare rigore e crescita, siamo certi di avere ragioni da far valere e, ora, anche di avere chi è disposto ad ascoltare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *