Lite tra coetanei, il padre aggredisce una 14enne

Dopo un litigio tra minori dove era rimasta coinvolta anche la figlia, ha brutalmente aggredito una 14enne procurandole gravi lesioni. Si tratta di un 35enne rumeno residente a Gravina in Puglia, arrestato ieri sera dai Carabinieri della locale Stazione con l’accusa di lesioni personali aggravate. Attivati da una segnalazione giunta al 112 per un’aggressione nella piazza posta al centro della locale pineta, i militari, giunti sul posto,hanno trovato una 14enne in stato di choc e con il volto tumefatto per i pugni ricevuti da un uomo che poco prima l’aveva improvvisamente raggiunta, aggredita, afferrata per i capelli e trascinata per alcuni metri. Dopo aver soccorso la ragazzina, i militari hanno bloccato l’aggressore, in collaborazione con alcune guardie giurate volontarie del luogo che, avendo assistito alla scena, erano prontamente intervenute sottraendo la bambina alla furia dell’uomo. Accertate le responsabilità a suo carico, il 35enne, tratto in arresto, è stato associato, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, presso la casa circondariale del capoluogo pugliese. La 14enne, invece, trasportata presso il nosocomio gravinese, è stata giudicata guaribile in 20 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *