L’OIVP premia i dirigenti comunali di Foggia

In barba alla crisi, che costringe le famiglie a fare i salti mortali, i dirigenti comunali di Foggia si divideranno una retribuzione di posizione e di risultato stabilita dall’OIVP (Organismo Indipendente di Valutazione delle Performance). Le associazioni Energiovane, Foggia in Movimento, Cicloamici e il Circolo La Merlettaia hanno alzato la voce, chiedendo chiarimenti relativi al livello delle prestazioni attese della Pubblica Amministrazione, ai risultati ottenuti e, soprattutto, ai criteri di valutazione utilizzati. E lo hanno fatto in una nota congiunta, indirizzata agli organi di stampa e, per conoscenza, al sindaco, all’assessore Frattulino e ai dirigenti Tibollo, Francesco Paolo Affatato, Fernando Biagini, Romeo Delle Noci, Carlo Di Cesare, Domenico Dragonetti, Gloria Fazia, Ernesto Festa, Angelo Mansella, Angelo Masciello, Michele Paglia, Nicola Ruffo, Antonio Sanchi e Pio Claudio Taggio

Le associazioni citate invitano i dirigenti foggiani a rinunciare pubblicamente in toto o parzialmente al ‘tesoretto’, devolvendolo alle categorie sociali in evidente stato di difficoltà attraverso la mediazione del servizio delle Politiche sociali o di organizzazioni di volontariato. Un aiuto alle 4 associazioni è arrivato anche da Raffaele Piemontese, presidente del Consiglio Comunale di Foggia, che ha giudicato inammissibile l’operato di tutti i dirigenti comunali e inaccettabile la liquidazione che verrà loro corrisposta, nonostante l’inefficienza dei servizi. E Piemontese ha puntato il dito proprio contro l’OIVP, relativamente al biennio 2010-11, che ha attribuito il massimo dei voti a tutti i 16 dirigenti in servizio in questi 2 anni, e ai quali spettano oltre 530mila euro come retribuzione di posizione e risultato. A questa cifra, poi, vanno aggiunti gli oltre 200mila stanziati per il 2012 da ripartire tra gli attuali 13.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *