L’ok del Consiglio regionale sull’uso dei farmaci cannabinoidi

Il Consiglio regionale, dopo l’attività ispettiva, ha approvato all’unanimità la proposta di legge del consigliere Mollica (Udc) sulle “Disposizioni in materia di utilizzo di farmaci cannabinoidi”. Il progetto legislativo garantirà ai cittadini l’utilizzo dei farmaci cannabinoidi per finalità terapeutiche, nell’ambito del Servizio sanitario regionale. La somministrazione di tali farmaci potrà avvenire in ambito ospedaliero, domiciliare e nelle strutture sanitarie private accreditate che erogano prestazioni in regime ospedaliero, e sarà effettuata nei limiti del budget aziendale, in coerenza con gli strumenti della programmazione aziendale.
Collegato alla proposta di legge, è stato approvato, sempre all’unanimità, un ordine del giorno, primo firmatario Mollica e sottoscritto anche da Cifarelli e Spada (Pd), Romaniello (Sel), Pietrantuono (Psi), Napoli (Fi), Bradascio (Pp), Galante (Ri), Rosa (Lb-Fdi) con il quale si impegnano il Presidente e la Giunta regionale “a sollevare la questione dell’approvvigionamento del medicinale, attualmente possibile solo dall’estero, nella Conferenza Stato-Regioni, coinvolgendo il ministero della Sanità affinché provveda ad avviare ogni azione necessaria per consentire, in tempi celeri, l’avvio della produzione in Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *