L’Olimpia Bawer Matera si batte sino alla fine, fuori dai play off a testa alta

L’Olimpia Bawer Matera nel finale deve arrendersi al Palestrina. In gara3 del primo turno play off, la squadra di coach Roberto Miriello non riesce a ripetere l’exploit casalingo e deve fermarsi. I biancazzurri per tre quarti del match hanno giocato alla pari, ed a tratti meglio dei padroni di casa. Un Lestini in grande spolvero ha rifilato diversi canestri importanti ai rivali, con l’ausilio soprattutto di Grande e Zampolli in fase realizzativa. Bene anche Ravazzani ed a sprazzi Laudoni, entrambi arrivati all’incontro con difficoltà dal punto di vista fisico che portavano dietro da diverse settimane. Prestazione generosa anche di capitan Cantagalli e dei giovani, seppur meno impiegati Ba, Annese e Pacifico, con una doverosa citazione per il materano doc Loperfido, che in stagione ha avuto il suo spazio ed ha sempre risposto presente. Insomma, una squadra che può uscire a testa alta dalla tripla sfida al Palestrina, dopo un inizio in salita, dovuta al brutto ko di gara1, una splendida reazione in casa e poi la sfida punto a punto nei primi 30’ della gara decisiva. Nel finale coach Lulli, sfruttando tutti i suoi dieci atleti, ha trovato la maggiore lucidità dei suoi, chiudendo il match in suo favore.

Coach Miriello si affida ancora a Grande in regia, con Zampolli, Laudoni, Lestini e Ravazzani. Sull’altra sponda del parquet, invece, Lulli conferma Rischia, Molinari, Pederzini, Drigo e Serino alla palla a due. Una gara importante, ogni palla potrebbe essere quella decisiva nell’incontro. Il primo canestro arriva quasi allo scadere dei primi due minuti, e lo mette a segno Laudoni. La sfida resta a lungo in equilibrio e la tripla di Zampolli tiene avanti con decisione l’Olimpia (4-9). Pederzini accorcia al 4’47”, poi per quasi tre minuti non si segna. E’ Lestini al 7’20” a sbloccare ancora il match (6-11). Nel finale Rossi e Lestini segnano dai liberi, ma è Vangelov che sigla il pari 15 prima della sirena. Nel secondo quarto Pederzini porta per la prima volta avanti Palestrina all’11’45” (17-15). Cantagalli e Lestini rimettono avanti Matera (17-19). A metà tempo Palestrina torna avanti, ma una tripla di Grande ribalta ancora il risultato (22-24). Rischia e Gagliardo rispondono, ma è il tiro dall’area di Zampolli a riportare avanti i suoi, prima del colpo di Rossi che manda le squadre negli spogliatoi con Palestrina leggermente avanti (31-30).

Il terzo quarto si apre con un botta e risposta tra Zampolli e Serino. Laudoni con una tripla cambia gli equilibri, ma Rischia pareggia al 21’05” (35-35). Il punto a punto si interrompe con i punti di Grande e Lestini al 23’08” (37-42). Palestrina prova a rientrare a cavallo del 27’ con Rischia che al 27’57” rimette il match in parità (50-50). Il canestro di Pederzini al 28’22” chiude il quarto, nonostante i diversi tentativi da una parte e dall’altra nell’ultimo minuto e mezzo. Serino e Rossi lanciano la fuga di Palestrina ad inizio ultimo quarto (56-50). Tanti errori caratterizzano i minuti successivi. Montanari dalla lunetta sblocca nuovamente il match, Lestini contiene, ma Rossi dall’arco sigla il +9 al34’20” (61-52). La risposta di Lestini è immediata, ma un minuto più tardi Montanari da tre fa male con due canestri quasi consecutivi, intervallati dal centro di Gagliardo (68-55). L’urlo dell’Olimpia Bawer Matera è ancora di Lestini da tre, con Laudoni che al 38’28” prova a lanciare l’ultimo assalto (68-60). Montanari, il più fresco in campo, trova la lucidità per segnare ancora due volte al 38’38” e al 39’14” (72-60). Zampolli dalla lunetta e Grande quasi allo scadere, rendono solamente meno amara la sconfitta per l’Olimpia. Finisce 72-64 e per i biancazzurri i play off terminano al PalaIaia di Palestrina.

IL TABELLINO

Citysightseeing Palestrina – Bawer Matera 72-64 (15-15, 31-30, 52-50)

Citysightseeing Palestrina: Riccardo Pederzini 16 (8/13, 0/1), Luca Montanari 14 (3/3, 2/4), Gianmarco Rossi 10 (3/6, 1/4), Simone Rischia 8 (4/9, 0/1), Davide Serino 8 (4/6, 0/2), Filippo Gagliardo 7 (2/2, 1/2), Mathias Drigo 5 (2/7, 0/3), Nikolai Vangelov 4 (2/5, 0/0), Dario Molinari 0 (0/0, 0/0), Daniele Brenda 0 (0/0, 0/1). All. Lulli.

Note Palestrina: Tiri liberi: 4 / 6 – Rimbalzi: 34 8 + 26 (Riccardo Pederzini 10) – Assist: 19 (Gianmarco Rossi 6).

Bawer Matera: Federico Lestini 24 (5/7, 4/7), Gionata Zampolli 14 (2/6, 2/6), Alessandro Grande 13 (5/15, 1/5), Stefano Laudoni 7 (2/3, 1/6), Nicolò Ravazzani 4 (1/4, 0/0), Gianni Cantagalli 2 (1/3, 0/4), Adama Ba 0 (0/1, 0/0), Matteo Annese 0 (0/0, 0/0), Gabriele Pacifico 0 (0/0, 0/0), Giovanni Loperfido 0 (0/0, 0/0). All. Miriello.

Note Matera: Tiri liberi: 8 / 8 – Rimbalzi: 31 10 + 21 (Nicolò Ravazzani 12) – Assist: 10 (Gionata Zampolli 4).

Arbitri: Giovannetti di Rivoli (TO) e Morassutti di Sassari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *