L’oro azzurro della Basilicata

Ieri 22 Marzo 2012 in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua (World Water Day), che si svolge a livello planetario, ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, si è tenuto c/o la Mediateca Provinciale di Matera, alla presenza dell’Assessore Dr.Angelo Garbellano, del Presidente dell’Associazione Archeoclub d’Italia, Dr. Silvestro Lazzari e dell’Ing. Raffaele Migliori, una conferenza stampa dal tema, “L’oro azzurro della Basilicata. Protezione e valorizzazione delle risorse idriche lucane” .

Archeoclub d’Italia nella veste del Dr. Lazzari, ha ringraziato l’Amministrazione Provinciale di Matera, la Giunta e il Consiglio Provinciale, per aver patrocinato questo convegno che si terrà il 18 Aprile p.v , giorno che ricade all’interno della settimana Nazionale della Cultura (14-22 aprile 2012).

Gli argomenti che verrano trattati saranno molteplici e di interesse comunitario e coinvolgeranno tutte le istituzioni e le componenti sociali del territorio e saranno:

– l’acqua e il territorio;

– l’acqua come risorsa ambientale vulnerabile ed esauribile;

– l’acqua, la storia, le tradizioni e le usanze ad essa collegate;

– Processo di sostenibilità, evidenziando e individuando alcuni elementi cardini quali: l’acqua come fonte di vita, l’acqua ed il paesaggio, monitoraggio dei sistemi idrici e problematiche ad esse connesse;

-la conoscenza la protezione e la valorizzazione delle risorse territoriali ed ambientali della provincia di Matera.

-Individuazione di nuovi percorsi culturali e risorse integrate da offrire all’utenza turistica, per incrementare i periodi di permanenza e quindi il flusso economico e lavorativo locale.

L’iniziativa potrà contribuire a pieno titolo al programma finalizzato a conferire a Matera il titolo di Capitale Europea della Cultura.

Questa iniziativa è stata promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

In tale conferenza, ci si augura la presenza di tutta la cittadinanza e dell’intero territorio lucano.

Massimo Morelli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *