Lucia La Penna rieletta alla guida della Flai Cgil di Taranto

La Flai Cgil Taranto ha rinnovato i propri organi direttivi e, in occasione del settimo congresso provinciale, ha riconfermato all’unanimità il segretario generale uscente Lucia La Penna per i prossimi quattro anni. Con lei viene eletta la nuova segreteria provinciale, composta da Francesco Di Cesare, 59 anni, impiegato Arif, e Maria Antonietta Lo Scalzo, 38 anni, impiegata presso l’ente sviluppo e irrigazione del capoluogo Jonico. Al settimo Congresso hanno partecipato il Segretario Generale della Cgil Taranto Paolo Peluso, il Segretario regionale di categoria Antonio Gagliardi, il Segretario Generale della Flai Nazionale Ivana Galli.
Lucia La Penna, 38 anni, di Grottaglie, moglie e mamma di Pietra, 6 anni, è impegnata nel sindacato dal 2010, quando fu eletta segretario generale del Nidil, la categoria dei lavoratori precari. Ma il suo impegno inizia con la militanza nella sinistra giovanile, sin da quando svolgeva la sua attività lavorativa presso un asilo nido di Grottaglie. Chiamata in Flai nel 2015, ha svolto contemporaneamente il ruolo di segretaria del Nidil e contemporaneamente componente della segreteria della federazione dei lavoratori agricoli. Eletta all’unanimità nel 2017 come segretario generale Flai, è stata riconfermata dal gruppo dirigente.
“La vera sfida sarà la rinascita della piazza perché l’umanità passa attraverso sguardi, sensazioni, parole, emozioni, contatto. Come categoria vogliamo far sentire ancora più il nostro sostegno ai delegati impegnati sul posto di lavoro, perché come disse nel suo ultimo discorso Giuseppe di Vittorio sappiamo bene le amarezze, le delusioni, il tempo che richiede l’attività sindacale e i cui risultati a volta non sono del tutto soddisfacenti, bisogna però alimentarsi però dalla profonda soddisfazione di servire una causa veramente alta. Taranto, dopo l’accordo Ilva, necessita ancora di più di vigilanza, ma necessita di una nuova visione di sviluppo che passa da salute, ambientalizzazione, risanamento”, ha detto La Penna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *