L’UGL incontra l’assessore Valluzzi in provincia a Potenza

“Riteniamo positivo l’intervento della Provincia di Potenza, nella persona dell’assessore ai trasporti Nicola Valluzzi, nell’accogliere l’istanza e l’iniziativa dell’UGL di Basilicata nel monitorare e rimodulare le spese di viaggio per i dipendenti della FIAT di Melfi che in questi periodi di cassa integrazione vedono subire oltre al costo d’abbonamento, anche un pedaggio aggiuntivo del biglietto per pullman di corse diverse“. E’ quanto dichiarano in una nota Giuseppe Giordano e Giovanni Tancredi, rispettivamente Segretario regionale UGL Metalmeccanici Basilicata e Segretario generale regionale della confederazione Lucana, i quali in data odierna hanno incontrato l’esponente provinciale Valluzzi.

“L’UGL – dichiarano i sindacalisti – apprezza e premia l’iniziativa della Provincia che ha sostenuto quanto da noi rappresentato, sempre nell’ottica a favore e tutela di tutti i lavoratori ed in particolare, quelli interessati della zona industriale di San Nicola di Melfi. Si è affermato nel corso dell’incontro che le Istituzioni devono aiutare i lavoratori, riferendosi alla problematica economica che oggi vede penalizzare i dipendenti della SATA che sostengono spese aggiuntive per recarsi sul posto di lavoro in un periodo di crisi. In un contesto economico decisamente critico – hanno commentato al termine dell’incontro Tancredi e Giordano – in cui le prospettive di un’occupazione stabile sono alquanto ridotte, le istituzioni devono assolutamente adoperarsi per agevolare chi lavora, evitando che sui magri bilanci delle famiglie possano gravare anche spese per servizi che fino ad oggi erano e sono pubblici. E’ un problema che si presenta da quando ormai la FIAT ha difficoltà nella produzione e la Regione, di concerto con le Province, titolari della delega ai trasporti, anche se con diverse soluzioni, deve anch’essa ricercare e trovare quelle soluzioni utili, riuscire, così, a non pesare sulle famiglie. La Provincia di Potenza con l’assessore Valluzzi, su sollecitazione UGL, ancora una volta è riuscita a tener fede ad un servizio fino ad oggi garantito al 100% interessando già l’ente di competenza, Co.Tra.B., affinché nel più breve tempo possibile si risolva questo aggravio economico sui lavoratori che dipende essenzialmente da una prassi burocratica legata strettamente ad un discorso di copertura assicurativa dei passeggeri tra pullman concessionari di quelle tratte. Adesso interpelleremo anche l’ente regione – concludono i segretari dell’UGL, Tancredi e Giordano – è necessario che la Regione si faccia carico di coordinare una riunione in tempi stretti tesa ad individuare possibili soluzioni per gli operai di questa regione convinti come siamo che l’assessore regionale ai trasporti, Rosa Gentile, certamente non verrà meno a tale nostra richiesta”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *