L’ultimo saluto della città di Matera a Martino Nicoletti

Un improvviso malore ha sottratto alla vita il trentanovenne materano Martino Nicoletti, dipendente e autusta delle linee autobus della città di Matera. Nella chiesa della Parrocchia di S. Agnese di Matera don Basilio Gavazzeni ha celebrato il rito funebre per l’ultimo saluto a Martino Nicoletti. Una cerimonia che ha visto la partecipazione di quasi mille persone all’interno del tempio e di oltre trecento all’esterno della chiesa, un numero ancora più alto rispetto a quello registrato per l’evento di riflessione e di preghiera in canto vissuto con il cantante Albano Carrisi nella scorsa settimana.

Don Basilio Gavazzeni, dopo la commovente ed appassionata celebrazione della Santa messa, a conclusione ed in sostituzione al classico rito delle condoglianze ai familiari, ha chiesto a tutti i presenti un contributo economico non inferiore ai cinque euro pro capite. Don Basilio si è posizionato al centro della navata della chiesa e ha raccolto le donazioni dei fedeli che si sono recati verso il parroco per consegnare quanto hanno ritenuto opportuno. La somma raccolta è stata di 2220 euro, già devoluta alla moglie vedova e al figlioletto di sette anni.

L’iniziativa, ideata dal parroco di Sant’Agnese Don Basilio Gavazzeni, non ha precedenti in passato e ha esaltato la generosità dei materani e di tutti coloro che amavano il povero Martino, prematuramente scomparso all’età di 39 anni. L’auspicio è che l’iniziativa promossa a Matera da Don Basilio possa essere di esempio a tutti gli uomini di buona volontà.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *