Maltempo, criticità ‘rossa’ nel Salento

Maltempo per due giorni, e per la Protezione civile scatta l’allerta. Il bollettino diramato per oggi è chiaro: “Una vasta struttura depressionaria di origine atlantica, giunta sul Mediterraneo occidentale, determina sulla nostra regione una fase di spiccato maltempo. Per la giornata di giovedì 6 e venerdì 7 Novembre, si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni potranno essere accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Sono altresì previsti venti di burrasca dai quadranti meridionali, in intensificazione sino a burrasca forte, con conseguenti possibili mareggiate lungo le coste esposte”. Sulla scorta di quanto previsto, la Protezione Civile ha dichiarato criticità rossa per la penisola salentina e per l’arco ionico, criticità arancione per la Puglia Centrale e criticità gialla sul resto”.
E oggi, in molti comuni del Salento, le scuole sono chiuse: si tratta di Gallipoli, Alezio, Racale, Casarano, Tuglie, Collepasso, Neviano, Galatone, Galatina, Campi, Guagnano, Squinzano, Trepuzzi, Racale, Alliste, Ugento, Felline e Taviano, ma altri sindaci stanno lavorando su analoghe ordinanze. Restano invece aperte le scuole a Lecce. Nel Tarantino, invece, chiuse le scuole di San Giorgio Ionico, Grottaglie e Monteiasi, Montemesola, Carosino, Roccaforzata, Monteparano.
Per evitare spiacevoli fatti di cronaca, è stato stilato un elenco di raccomandazioni, da seguire scrupolosamente:
• non sostare in locali seminterrati;
• prestare attenzione nell’ attraversamento di sottovia e sottopassi;
• prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;
• evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole…);
• non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;
• prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili;
• in caso di fulminazione, evitare di sostare in vicinanza di zone d’acqua e non portare con sé oggetti metallici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *