Marò, la corte suprema lascia la competenza alla Nia

La suprema corte di New Delhi ha dato al governo indiano la responsabilità di decidere le modalità delle indagini sul caso dei due marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Il governo aveva già incaricato la polizia antiterrorismo Nia di investigare sul caso; la competenza, quindi, rimane a questo organismo. I giudici confidano in un’azione quanto più celere possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *