Martulli (Fiavet Basilicata e Campania): “Comune di Matera assente ingiustificato alla BIT”

Si svolgerà  da domani fino all’11 maggio  la fiera internazionale più importante d’Italia,  insieme al TTG di Rimini che prenderà il via nel mese di  ottobre. “La Borsa Internazionale del Turismo di Milano sta per prendere il via, quest’anno in versione digitale per noti motivi. Vi prenderà parte anche la Basilicata, con due eventi online il 12 e 13 maggio, alla presenza del Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi, dell’Assessore alle Politiche di Sviluppo Franco Cupparo, delle amministrazioni Comunali di Maratea e Potenza e dei rappresentanti del mondo imprenditoriale privato di Matera e della Basilicata, per presentare le novità della stagione 2021. Assente invece il Comune di Matera: “Un’assenza grave e ingiustificata dichiara Michele Martulli, vice presidente di Fiavet Basilicata e Campania  in un momento così difficile per l’intero comparto turistico. L’anno che stiamo vivendo continua ad essere caratterizzato da anomalie per cui tutte le regole di marketing vacillano davanti all’incertezza del momento storico. Proprio per questo sarebbe stato fondamentale essere presenti, per dare un segnale di vitalità e ripresa. La notorietà del brand Matera va consolidata . Non si può pensare che la destinazione possa permettersi di limitare la comunicazione , aspettando solo quella mondiale del G20 che attrarrà gli anni a seguire . Evidenzio come dopo sei mesi di inattività completa sarebbe stato opportuno presentarsi alla Bit , al mercato di prossimità che sarà il maggior fruitore delle destinazioni Italiane nei sei mesi a seguire . Del resto ci saranno tutte le principali destinazioni turistiche italiane. Il sindaco Bennardi prosegue  Martulli  ha tante belle idee e progetti ma ad oggi ancora nessuna iniziativa concreta. Noi gli avevamo proposto, ad esempio, che presentasse alla fiera “E-Matera”, il patto per il turismo sostenibile sottoscritto il 6 febbraio scorso con tutte le associazioni di categoria con l’obiettivo di promuovere un modello di sviluppo sostenibile e di benessere diffuso e duraturo del territorio. Ma la nostra proposta è rimasta inascoltata”. Ora è il momento di passare dalle belle parole ai fatti concreti. Matera non può più aspettare. Gli altri corrono e non possiamo permetterci di rimanere indietro”. Si può dare un plauso all’APT Basilicata che , in questo momento aggiornando la comunicazione con mezzi moderni e fruibili , fa conoscere tutta Basilicata rafforzando il Brand Matera” .

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *