Matera 2019 dopo le Olimpiadi di Londra Laabani Soumya in municipio

Il sindaco di Matera, Salvatore Adduce, ha incontrato ieri mattina, in municipio, Laabani Soumya, la maratoneta del Marocco che ha partecipato alle olimpiadi di Londra per la nazionale del suo Paese.

Sposata con un altro maratoneta marocchino, Issam Zaid, Laabani Soumya da tanti anni vive nella città dei Sassi dove sono nati i suoi due figli, una di quattro e l’altro di otto anni, e per questa ragione, qualche giorno prima della sua partenza a Londra, accolse positivamente la proposta del sindaco di portare alle olimpiadi la maglietta di Matera 2019.

“E’ stata una piacevolissima avventura – ha detto Laabani – anche se la febbre a 40 che mi ha colpito alla vigilia della gara ha negativamente condizionato l’esito. Tuttavia è stata un’esperienza indimenticabile perché mi ha consentito di conoscere atleti straordinari e di vivere le olimpiadi dall’interno non dimenticando di portare sempre con me la maglietta di Matera 2019, una sfida per la capitale europea della cultura in cui credo moltissimo”.

Il sindaco ha voluto personalmente ringraziare l’impegno di Laabani Soumya sia come straordinaria atleta che come cittadina materana impegnata nel lavoro di sensibilizzazione della candidatura. “Questo impegno – ha detto Adduce – ci inorgoglisce e spero che venga preso a modello dai tanti cittadini stranieri che hanno deciso di vivere a Matera oltre che dai tanti giovani che amano lo sport”.

Nel corso dell’incontro, quindi, l’atleta ha mostrato alcune foto scattate a Londra con la maglietta di Matera 2019. Mentre il sindaco ha augurato a Laabani Soumya nuovi importanti traguardi professionali continuando ad essere testimonial di Matera 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *