Matera, acquistati Mucciante e Coletti

Doppio colpo di mercato in casa Matera. La società biancazzurra ha ufficializzato gli ingaggi di Tiziano Mucciante e di Tommaso Coletti, rispettivamente difensore centrale e centrocampista. Due elementi di valore, che si aggiungono al mosaico che il patron murgiano sta allestendo per dare a mister Auteri la miglior rosa possibile in vista del campionato di Lega Pro unica.
Mucciante, classe 1982, arriva dal Cuneo (Seconda Divisione). Inizia la sua carriera nel settore giovanile del Pescara, sua città natale, dove però colleziona solamente 5 presenze fra Prima Divisione e Serie B. Con il Castel di Sangro, in Seconda Divisione, scende in campo per 15 volte. Nel 2004, sposa il progetto della Rosetana: 19 presenze. La stagione successiva, comincia un progetto di quattro anni con l’Angolana, in Serie D: ottantatre presenze e quattro reti. Nel duemilanove, sposa il progetto del Chieti, dove ci resta per due stagioni, vincendo anche un campionato, ottenendo la promozione in Seconda Divisione con cinquantaquattro presenze. Nel duemilaundici va ad Andria in Prima Divisione: ventidue presenze. L’anno dopo è a L’Aquila dove viene promosso in Prima Divisione: ventisette presenze. Quest’anno al Cuneo, dove scende in campo ventiquattro volte.
Tommaso Coletti, invece, garantirà geometrie e dinamismo alla mediana biancazzurra. Nato calcisticamente nel Lavello in Serie D, il 30enne centrocampista nativo di Canosa di Puglia scende in campo per 30 volte. Comincia una lunghissima carriera in Prima Divisione. I primi quattro anni li passa in Puglia: due a Martina Franca, altri due a Foggia. Ottime prestazioni che gli valgono la chiamata del Pescara, dove in un anno e mezzo scende in campo 43 volte. Ma torna subito al Sud: nel 2010 firma per il Cosenza. Negli altri due anni gioca con Andria e Foggia, prima di ritornare al Nord. Accetta il progetto del Pergocrema, a gennaio duemiladodici. L’unica avventura in Seconda Divisione è a Teramo, due stagioni fa. Quest’anno. Coletti era a Brescia, in Serie B: trenta presenze e due reti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *