Matera, approvate a maggioranza le delibere sull’affidamento in gestione di alcuni impianti sportivi cittadini

Il Consiglio comunale di Matera ha approvato a maggioranza in serata (con un’intesa fra centrosinistra e Pdl) le 6 delibere riguardanti gli indirizzi per l’affidamento in gestione “Circolo Tennis di Viale delle Nazioni Unite” e della “Tensostruttura di via dei Sanniti ” dei Campi Sportivi a La Martella e Zona Paip, del Palazzetto di via Vena, del Palasassi e del campo scuola di viale delle nazioni Unite e dello stadio “XXI Settembre”.

Soddisfazione per l’approvazione delle delibere è stata espressa dal sindaco di Matera, Salvatore Adduce, che parla di “un grande risultato che pone fine a una vicenda che si trascina da tantissimi anni e individua, per la prima volta da quando esistono gli impianti, procedure di evidenza pubblica per l’affidamento della gestione”.

Per Adduce “con queste delibere da una parte proseguiamo il cammino della revisione della spesa pubblica attraverso la riduzione del 10 per cento del contributo derivante dal bilancio comunale, dall’altro non rinunciamo a sostenere la gestione di tutti gli impianti per assicurare anche e soprattutto alle fasce sociali più deboli la possibilità di fare pratica sportiva a prezzi accessibili”. Fra i criteri di valutazione, infatti, ci sono anche le migliori tariffe per le fasce deboli, per lo sport amatoriale e per i progetti di promozione della pratica sportiva.

A spiegare gli indirizzi per l’affidamento della gestione il presidente uscente della Commissione consiliare allo sport, Pasquale Lionetti: “Abbiamo utilizzato il metodo dell’evidenza pubblica per garantire parità di accesso al bando a tutti i soggetti interessati. Inoltre l’Amministrazione sceglierà i gestori non solo sulla base della proposta economica, ma anche sulla qualità del progetto di gestione. In merito ad alcuni impianti (PalaSassi, XXI Settembre, Circolo tennis), si procederà con la pubblicazione di una manifestazione d’interesse per l’acquisizione di un progetto gestionale che sarà successivamente posto a gara in modo da poter effettuare interventi per migliorare le strutture garantendo anche i tempi di ammortamento degli investimenti”.

In tutti gli impianti è prevista la salvaguardia dei livelli occupazionali attualmente esistenti.

Inoltre è stato approvato un emendamento proposto dal consigliere comunale Francesco Rosmarino (Pdl) che obbliga ogni impianto ad avere un defibrillatore così come indicato in un odg approvato all’unaminità alcune settimane fa in Consiglio comunale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *