Matera, arrestato per furto e minacce in un seggio elettorale

Un ladro è stato arrestato a Matera dalla Polizia di Stato nel primo pomeriggio di ieri 31 maggio, all’interno della scuola media Torraca adibita a seggio elettorale per le note consultazioni amministrative. Sono le 13:15 circa e molti elettori sono in fila per entrare nell’aula predisposta a sezione elettorale per poter esprimere il proprio diritto di voto. L’uomo, Angelo Marino, 47enne materano con numerosi pregiudizi di polizia, tra cui il furto, cerca di approfittare dell’affollamento del momento, prelevando con un gesto fulmineo un portafogli da una borsa femminile appoggiata su un tavolo appena prima dell’ingresso nella sezione.
Ma il colpo gli va male: la proprietaria della borsa, una rappresentante di lista, se ne accorge e reagisce chiedendo all’individuo che cosa stia facendo con il suo portafogli. Vistosi scoperto, il ladro rigetta il malloppo nella borsa e cerca di discolparsi sostenendo di non aver fatto nulla e di essere disoccupato. La vittima chiede allora l’intervento della Polizia e per farla desistere il malvivente la minaccia: “se mi rovini ti rovino”.
Ai seggi sono presenti alcuni agenti in borghese della Squadra Mobile per il servizio antirapina predisposti dal Questore in città. Insieme al personale della Polizia di Stato in servizio di vigilanza al seggio accorrono prontamente e bloccano il ladro.
Un’altra donna, in fila per votare, conferma di aver visto l’uomo mentre sottraeva il portafogli dalla borsa. Lo “sfortunato” ladro viene pertanto tratto in arresto con l’accusa di furto aggravato e minacce. L’uomo è stato accompagnato a casa e ristretto agli arresti domiciliari su disposizione del P.M. di turno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *